Discussione:
Arriva l'auto ad aria
(troppo vecchio per rispondere)
Nio
2012-06-07 14:27:39 UTC
Permalink
Ci siamo, arriva l'auto ad aria
7000 euro e 100 km con 1 euro
In vendita a metà del prossimo anno la famosa MDI che ha fatto
innamorare anche il colosso Tata. Il primo modello sarà un quadriciclo
leggero. Ecco l'incredibile storia raccontata direttamente dal papà di
questa macchina, Cyril Negre
di VINCENZO BORGOMEO

Tutto pronto: entro la metà del prossimo anno sarà in vendita
l'attesissima auto ad aria, una macchina che nel serbatoio ha solo aria
compressa, il sogno di tutti in un periodo di caro-carburante.

La Motor Development International (MDI), con sede in Lussemburgo, è
infatti ormai a un passo dal lancio commerciale e in anteprima a
Repubblica.it ha rilasciato tutte le informazioni di dettaglio sul suo
progetto (che pubblichiamo integralmente come Pdf 1 - 2 - 3 ).

Niente più segreti quindi. Si sa che costerà appena 7000 euro e che il
primo modello ad arrivare sarà una city car, seguito poi da una gamma
infinita di modelli, dalla berlina da famiglia alla piccola, dalla
vetturetta al Bus, passando per il veicolo commerciale, il trattore e il
container. Non manca nulla, perfino un motore da attaccare a casa ad una
presa di corrente per usarlo come generatore in caso di emergenza.

Evidentemente l'accordo stretto con la Tata nel gennaio del 2007 ha dato
i suoi frutti e - soprattutto - la spinta giusta per passare dalla
teoria alla pratica. "La prima auto ad aria ad arrivare sarà l'AirPod e
sarà omologata come quadriciclo leggero "grande", quello per 16enni.

Poi ci sarà anche una versione baby, e quindi una macchina vera - spiega
lo stesso Cyril Negre, responsabile tecnico dell'auto ad aria della Mdi,
il figlio di Guy Negre il fondatore della MDI - la sfida è lanciata".

Quando parla di 'lanciare' a che mercato si riferisce?

"All'inizio l'AirPod sarà consegnata in Francia e daremo la precedenza a
chi l'ha già ordinata, poi sarà la volta di tutti i Paesi europei. Ma il
concetto di commercializzazione per noi è un po' diverso: non avremo
concessionarie, ma tante fabbriche".

Cioè chi la produce la vende anche?

"Si, esatto, nessuna concessionaria, ma officine: produciamo là dove
vendiamo. Con vantaggi infiniti, economici, sociali. Pensi solo al fatto
che un costruttore normale deve farsi carico di una logistica enorme
perché produce in un solo posto e poi è costretto a spedire in tutto il
mondo. Noi no. Da noi chi produce vende. Non paghiamo commissione al
concessionario perché è la stessa fabbrica che vende la macchina, e
questo abbassa enormemente i costi".

Si, ma dovrete avere diverse fabbriche, sparse per tutta Europa. E poi,
scusi, perché prima parlava di vantaggi 'sociali'?

"I nostri piani di sviluppo sono molto precisi. Pensiamo di aver bisogno
di 25 piccole fabbriche in Francia e 20 in Italia. Abbiamo già diversi
contatti con molte aziende interessate a produrre le MDI".

E il 'sociale'?

"Deve vedere il progetto da un'angolazione diversa, complessiva.
Immagini di produrre un certo numero di auto in una sola officina o in
50 fabbriche sparse per tutta Europa. Nel secondo caso facciamo del bene
perché serve il 30% di forza lavoro in più. Sembra uno svantaggio, ma è
una grande vantaggio perché si entra nel tessuto sociale delle città, si
dà forza alle famiglie.

E poi non dimentichi che per fare ecologia, oggi, non basta fare
macchine pulite, ma è necessario fare macchine che costano poco. E che
richiedono poca energia per essere prodotte. Proprio quello che facciamo
noi. In più non trasportiamo macchine finite qua e là per l'Europa. Le
produciamo in loco, questo riduce ulteriormente le emissioni (e i costi)
del ciclo produttivo".

Quante macchine riesce a produrre ogni officina?

"Circa 7000 macchine".

Sta dicendo che solo in Italia volete produrre 140 mila pezzi l'anno?

"Si, alla fine è questo l'obiettivo. E sono stime prudenti perché quando
la gente conoscerà il nostro prodotto ci sarà un vero boom della
domanda. La macchina costa poco, ma soprattutto costa pochissimo da
usare, meno di 1 euro per fare 100 km. E poi il nostro concetto
produttivo avvicinerà il pubblico al prodotto. Questi numeri fanno
impressione ma se li distribuisce su 20 fabbriche il discorso è diverso.
Oggi nessuno si può svegliare e trasformare in costruttore. L'unica
strada è quella di creare tante piccole officine. Distribuendo il know
how, non macchine fatte, è tutto più facile e veloce".

Le fabbriche saranno veri stabilimenti o solo fabbriche cacciavite?
Ossia produrranno davvero o assembleranno solo pezzi che arrivano da fuori?

"No, saranno assolutamente fabbriche vere. Dove l''80 per cento della
macchina viene prodotta in loco".

Veniamo ai luoghi comuni. L'accusa più diffusa è che per comprimere
l'aria serve un sacco di energia.

"Si, ma il discorso vale anche per l'auto elettrica dove
l'immagazzinamento dell'energia costa tantissimo. In realtà se analizza
il progetto completo, noterà che le nostre auto sono ultra economiche.
Tenga presente che una bombola fa 20 mila cicli, pari a 2 milioni di
chilometri, quindi dura più della macchina, e questo è molto importante
perché ha un riflesso diretto sui costi.

Molto spesso la gente dirà che non c'è energia nell'aria compressa. E'
vero, ce ne è poca. Ed è vero che per comprimere l'aria serve più
energia che per caricare una batteria. Ma poi per funzionare un'auto ad
aria brucia meno energia perché è leggerissima, per cui nel ciclo 'dal
pozzo alla ruota' la tecnologia auto-ad aria è vincente".

Torniamo alla macchina. Si può caricare in due minuti in una stazione di
servizio specifica o in tre ore ad una normale presa di corrente. A
bordo quindi c'è un compressore?

"No, è lo stesso motore che spinge la macchina che funziona anche da
compressore: non c'è motore e compressore, ma c'è solo un elemento che
fa tutto. E che - volendo - può anche funzionare come generatore di
corrente per appartamenti. Noi lo chiamiamo motore/alternatore. Bello no?".

Forse troppo... A questo punto c'è una sola domanda possibile. Come si
fa a comprarla?

"Basta andare sul nostro sito (www.mdi.lu) e aderire al sistema di
pre-ordini. Tutto molto semplice".

Ma avere una gamma pazzesca, tante officine diverse, non rischia di
complicare tutto?

"No, affatto. Anzi, le officine sono simili, ma usano tecnologie
differenti. Quando i numeri di vendita crescono cambia il modo di produrre".

Qual è stata la cosa più complicata da realizzare?

"Il motore e la tecnologia. Poi una volta stabilito questo è stato tutto
facile. Va detto però che per passare dalla vetturetta AirPod alla
macchina grande (la AirOne) abbiamo dovuto mettere a punto un sistema
che noi chiamiamo a doppia energia. Ossia fra la bombola e il motore c'è
un piccolo motore benzina o diesel.

Questo bruciatore (fuori dal motore ad aria) scalda l'aria prima del
motore, quindi aumenta l'autonomia. La scalda a 600 gradi e non dà
emissioni nocive, solo un po' di CO2, ma consente di triplicare
l'autonomia quindi 350 km circa con consumi ridicoli: mezzo litro per
fare 100 km".

Parliamo di potenze e prestazioni.

"La piccola AirPod ha 7 Kw, ma una coppia completamente piatta di 45 Nm
e una velocità massima di 80 Km/h. L'AirOne invece ha un motore da 15 Kw
e fa i 100 orari. Ma è una macchina molto più grossa, pesa 400 kg. E poi
c'è l'AirCity - ancora più grande - che non è più un quadriciclo leggero
ma una macchina vera, fa i 130 orari ed ha con 25 Kw di potenza".

E' vero che la tecnologia dei veicoli ad aria compressa è antica?

"Si, c'erano carrelli nelle miniere che funzionavano così già nel 1870 e
i francesi a inizio secolo fecero anche un tram, poi però arrivò il
motore a scoppio...".

A proposito di motore a scoppio. Quelli fanno il pieno dai benzinai, in
Italia ne abbiamo 20 mila. Le vostre stazioni di servizio invece?

"Sono tutte da fondare. Possono ricaricare una macchina in due minuti,
ma non sono adatte ai privati, costerebbero troppo. Nel nostro progetto
una stazione può rifornire fino a 85 macchine al giorno. Due minuti per
riempire il serbatoio, poi il resto per pagare".

Ma 85 pieni al giorno sono circa 100 euro, come fa a vivere un erede del
vecchio benzinaio?

"Quel costo si riferisce a chi fa il pieno a casa, attaccandosi alla
rete domestica di elettricità. Se si fa rifornimento in una stazione di
servizio il costo è doppio, sono circa due euro. Sempre pochissimo, ma
garantisce un buon margine di guadagno per il distributore perché noi li
aiutiamo nella realizzazione dell'impianto. Una stazione di servizio
normale, con compressori standard, costerebbe circa 130 mila euro, ma se
invece si usano i nostri motori al posto dei compressori i costi si
abbassano fino a 39 mila euro per stazione".

Ovviamente serve qualcuno che arrivi alle stazioni...

"Si, se non ci sono macchine in giro non c'è business. E' un sistema
complesso, che va visto nell'insieme. Ed è questo che ha affascinato la
Tata. Ha una visione globale".

Quando si parla di bombole la gente ha sempre paura...

"Ha ragione, ma lavoriamo con livelli di efficienza altissima. Siamo
allineati la pressione di gonfiaggio del gas naturale con la differenza
che dentro le nostre bombole non c'è Gpl o Metano, ma aria... Gonfiata a
248 bar. La bombola poi è la stessa di quelle del metano".

Quindi anche quelle vanno revisionate?

"Si, ogni 5 anni, vanno controllate per legge. Ma voglio essere chiaro:
in questa macchina non c'è niente di strano, nel motore ci sono bielle e
pistoni, mentre il circuito dell'aria è lo stesso delle auto a Gpl o
metano. Per questo nel nostro progetto c'è anche la voglia di rimettere
in moto i piccoli garage.

Nel sistema vogliamo far tornare in vita le piccole officine che
potranno fare la semplicissima manutenzione di cui hanno bisogno queste
macchine che non inquinano, non sporcano, hanno un olio motore eterno,
non hanno circuito dell'acqua, non c'è alta temperatura di
funzionamento. E le macchine sono fatte di pochissimi pezzi. La
carrozzeria ne ha solo tre. Ma non le ho parlato poi di altri vantaggi
legati all'aria compressa".

Ce ne sono già abbastanza...

"No: la temperatura del motore è al rovescio, cioé caldo fuori e freddo
dentro, cioé meno 20 gradi dentro la camera 'di combustione' (nome
improprio perché non brucia nulla, ma solo per capire il discorso). Per
cui usiamo i 'gas' di scarico per raffreddare l'abitacolo, al posto del
condizionatore. Ci sarà poi anche un piccolo baule per raffreddare le
bibite. In più l'aria compressa può essere usata per fare sicurezza,
per gonfiare aribag esterni e salvare i pedoni. Abbiamo già dei
prototipi funzionanti simili a quelli della Volvo".

A proposito di pedoni, l'auto ad aria fa rumore?

"Si, più dell'auto elettrica, ma molto meno di un'auto normale. Ha un
rumore diverso, perché deriva da una sequenza diversa. Al minimo non
emette suoni perché il motore è fermo. Quando si accelera si sente uno
sbuffo, un rumore indescrivibile, tutto suo, sembra quasi un motore a
due tempi, ma con frequenze bassissime. Il motore poi alla velocità
massima fa appena 1500 giri, quindi un ulteriore vantaggio".
doppio.massimo
2012-06-07 18:06:43 UTC
Permalink
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e 100 km con 1 euro In vendita
a metà del prossimo anno la famosa MDI che ha fatto innamorare anche il
colosso Tata.
i casi sono 2:

1) quella della collaborazione con Tata e' una palla colossale
2) due o tre persone qua si devono mangiare il cappello

e spero sia un cappello saporito :-)

http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Nio
2012-06-07 18:11:45 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e 100 km con 1 euro In vendita
a metà del prossimo anno la famosa MDI che ha fatto innamorare anche il
colosso Tata.
1) quella della collaborazione con Tata e' una palla colossale
2) due o tre persone qua si devono mangiare il cappello
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?

Ma i soloni qua dentro, se sono quelli che penso io, ci sono abituati...
doppio.massimo
2012-06-07 18:21:57 UTC
Permalink
Post by Nio
Post by doppio.massimo
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?
ma no. intendevo proprio di buon sapore. E' gia' abbastanza scioccante
vedere smentite cosi' brutalmente le proprie convinzioni piu' ataviche.
Non serve infierire
Nio
2012-06-07 18:36:40 UTC
Permalink
Il 07/06/12 20:21, doppio.massimo ha scritto:
...............
Post by doppio.massimo
Post by Nio
Un cappello di merda, dici ?
ma no. intendevo proprio di buon sapore. E' gia' abbastanza scioccante
vedere smentite cosi' brutalmente le proprie convinzioni piu' ataviche.
Non serve infierire
Vero.
Roberto Rosoni
2012-06-07 20:07:55 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio.massimo, il Thu, 07 Jun 2012 18:21:57 GMT, ha scritto in
Post by doppio.massimo
Post by Nio
Post by doppio.massimo
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?
ma no. intendevo proprio di buon sapore. E' gia' abbastanza scioccante
vedere smentite cosi' brutalmente le proprie convinzioni piu' ataviche.
Non serve infierire
1) Resto scettico. A me continua a sembrare un tubo tucker

2) Sarei felice di sbagliarmi, perché una soluzione seria ad una
importante classe dei problemi energetici può solo far rallegrare.

Tu e Pensiero Profondo Nio volete l'ammissione di essermi sbagliato?
Ve la scrivo ora:

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
R.Rosoni

Se l'auto ad aria sarà una realtà vera e di successo industriale e di
uso, grattate via le X e pubblicate pure la mia ammissione.

Fino a quel giorno, io continuo a sghignazzare.

Un particolare da rotolarsi: se ci saranno decine o centinaia di
microstabilimenti, dove andare direttamente a comprare, è chiaro che ci
saranno quelli dove esce più o meno affidabile o più o meno performante.

Sarà come per le chitarre Fender: sia nuova che usata, la Stratocaster
"Made in USA" costa il doppio di quella "Made in Mexico".
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
doppio.massimo
2012-06-07 20:31:35 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio.massimo
Post by Nio
Post by doppio.massimo
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?
ma no. intendevo proprio di buon sapore. E' gia' abbastanza scioccante
vedere smentite cosi' brutalmente le proprie convinzioni piu' ataviche.
Non serve infierire
1) Resto scettico. A me continua a sembrare un tubo tucker
ma non e' questo il punto. Il punto e' che Tata Motors non puo' essere
considerata una banda di ciarlatani com'e' stato liquidato il francese
fin'ora.

Si sono fatti 4 anni di due diligence e hanno annunciato di andare avanti
con la produzione. Magari falliranno per 1000 possibili motivi, ma la
questione non e' piu' liquidabile come un tubo tucker, o come qualcosa
che viola il secondo principio della termodinamica.
Post by Roberto Rosoni
2) Sarei felice di sbagliarmi, perché una soluzione seria ad una
importante classe dei problemi energetici può solo far rallegrare.
sono d'accordo.
Post by Roberto Rosoni
Un particolare da rotolarsi: se ci saranno decine o centinaia di
microstabilimenti, dove andare direttamente a comprare, è chiaro che ci
saranno quelli dove esce più o meno affidabile o più o meno performante.
la strategia di produzione e' un fatto secondario rispetto alla portata
dell'innovazione, se mai vedra' la luce su scala industriale.

Comunque in India, Tata credo produrra' con fabbriche tradizionali.
GiuseppeDini
2012-06-07 22:06:11 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by Nio
Post by doppio.massimo
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?
ma no. intendevo proprio di buon sapore. E' gia' abbastanza scioccante
vedere smentite cosi' brutalmente le proprie convinzioni piu' ataviche.
Non serve infierire
Vedi cosa ne pensano su riviste specializzate non su Repubblica che su
queste cose prende cantonate.
Addirittura il responsabile tecnico della ditta ha dovuto un po'
ridimensionare lentusiasmo del giornalista.

http://tinyurl.com/c5jpvyh
Nio
2012-06-08 05:10:01 UTC
Permalink
Il 08/06/12 00:06, GiuseppeDini ha scritto:
.......................
.......
Post by GiuseppeDini
Vedi cosa ne pensano su riviste specializzate non su Repubblica che su
queste cose prende cantonate.
LOL. E quando te lo fanno notare ti incazzi.

Prova sul sito del Rosoni, ammesso che ne sia uno, lui si che se intende.
GiuseppeDini
2012-06-07 22:04:35 UTC
Permalink
Post by Nio
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e 100 km con 1 euro In vendita
a metà del prossimo anno la famosa MDI che ha fatto innamorare anche il
colosso Tata.
1) quella della collaborazione con Tata e' una palla colossale
2) due o tre persone qua si devono mangiare il cappello
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Un cappello di merda, dici ?
Ma i soloni qua dentro, se sono quelli che penso io, ci sono abituati...
Facciamo una scommessa?
Loro hanno promesso di venderne 140000 in un anno.
Se ne vendono solo un decimo accetto il vostro invito, altrimenti tocca
voi.
doppio.massimo
2012-06-07 22:23:46 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by Nio
Ma i soloni qua dentro, se sono quelli che penso io, ci sono
abituati...
Facciamo una scommessa?
Loro hanno promesso di venderne 140000 in un anno.
Se ne vendono solo un decimo accetto il vostro invito, altrimenti tocca
voi.
hey cicco, non erano questi i termini della disputa. Mi sono beccato del
deficiente perche' la tecnologia palesemente violava il secondo principio
della termodinamica. Rimaniamo nell'ambito del possibile/impossibile,
senza tirare in ballo il fattore tempo, eh ?
GiuseppeDini
2012-06-07 22:34:22 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Facciamo una scommessa?
Loro hanno promesso di venderne 140000 in un anno.
Se ne vendono solo un decimo accetto il vostro invito, altrimenti tocca
voi.
hey cicco, non erano questi i termini della disputa. Mi sono beccato del
deficiente perche' la tecnologia palesemente violava il secondo principio
della termodinamica. Rimaniamo nell'ambito del possibile/impossibile,
senza tirare in ballo il fattore tempo, eh ?
Dove avrei scritto che violava il secondo principio della
termodinamica?
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a
scorregge di gallina.
Non è che violi il secondo principio della termodinamica, semplicemnte
è assurdo.
doppio.massimo
2012-06-08 17:11:38 UTC
Permalink
Dove avrei scritto che violava il secondo principio della termodinamica?
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a scorregge
di gallina.
in quel caso, non dico Tata ma nemmeno un produttore di auto nordcoreano
ci perderebbe tempo
GiuseppeDini
2012-06-08 18:35:25 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Dove avrei scritto che violava il secondo principio della termodinamica?
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a scorregge
di gallina.
in quel caso, non dico Tata ma nemmeno un produttore di auto nordcoreano
ci perderebbe tempo
E perché sarebbe un bel colpo d'immagine! :)
doppio.massimo
2012-06-08 19:07:00 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a
scorregge di gallina.
in quel caso, non dico Tata ma nemmeno un produttore di auto
nordcoreano ci perderebbe tempo
E perché sarebbe un bel colpo d'immagine! :)
te l'immagini un'auto che fa *quel* rombo ? LOL
Nio
2012-06-08 19:11:39 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a
scorregge di gallina.
in quel caso, non dico Tata ma nemmeno un produttore di auto
nordcoreano ci perderebbe tempo
E perché sarebbe un bel colpo d'immagine! :)
te l'immagini un'auto che fa *quel* rombo ? LOL
Una scoreggia viaggiante ? Mica male, si girerebbero tutti.
GiuseppeDini
2012-06-08 19:37:15 UTC
Permalink
Post by Nio
Post by doppio.massimo
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un giorno potresti leggere che hanno inventato l'auto che va a
scorregge di gallina.
in quel caso, non dico Tata ma nemmeno un produttore di auto
nordcoreano ci perderebbe tempo
E perché sarebbe un bel colpo d'immagine! :)
te l'immagini un'auto che fa *quel* rombo ? LOL
Una scoreggia viaggiante ? Mica male, si girerebbero tutti.
Tecnicamente il problema più grosso sarebbe aspettare che la gallina
faccia la successiva scorreggia prima di muoversi del successivo
centimetro.
GiuseppeDini
2012-06-07 22:43:53 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Rimaniamo nell'ambito del possibile/impossibile,
senza tirare in ballo il fattore tempo, eh ?
Io non ho mai detto che è impossibile. Ho detto che è un'idea assurda.
Roberto Rosoni
2012-06-08 10:09:22 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio.massimo, il Thu, 07 Jun 2012 22:23:46 GMT, ha scritto in
Post by doppio.massimo
Mi sono beccato del
deficiente perche' la tecnologia palesemente violava il secondo principio
della termodinamica.
Link?
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
Roberto Rosoni
2012-06-08 14:31:32 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Roberto
Rosoni, il Fri, 08 Jun 2012 12:09:22 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by Roberto Rosoni
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio.massimo, il Thu, 07 Jun 2012 22:23:46 GMT, ha scritto in
Post by doppio.massimo
Mi sono beccato del
deficiente perche' la tecnologia palesemente violava il secondo principio
della termodinamica.
Link?
Te lo chiedo, perché a me pare che nessuno ne abbia contestato lo schema
di funzionamento, come ad esempio si fa con le macchine a moto perpetuo,
ma solo che per colpa del 2° principio quel motore è obbligato a
rendimenti schifidi.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
carlo cf
2012-06-08 15:04:46 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Te lo chiedo, perché a me pare che nessuno ne abbia contestato lo schema
di funzionamento, come ad esempio si fa con le macchine a moto perpetuo,
ma solo che per colpa del 2° principio quel motore è obbligato a
rendimenti schifidi.
Sempre 'ste cazzo di normative europee.

Carlo
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 19:53:48 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Post by Roberto Rosoni
Te lo chiedo, perché a me pare che nessuno ne abbia contestato lo schema
di funzionamento, come ad esempio si fa con le macchine a moto perpetuo,
ma solo che per colpa del 2° principio quel motore è obbligato a
rendimenti schifidi.
Sempre 'ste cazzo di normative europee.
'nfatti. Io sostituirei volentieri il II principio con il II emendamento.
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
doppio.massimo
2012-06-08 17:12:41 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Mi sono beccato del deficiente perche' la tecnologia palesemente
violava il secondo principio della termodinamica.
Link?
Te lo chiedo, perché a me pare che nessuno ne abbia contestato lo schema
di funzionamento, come ad esempio si fa con le macchine a moto perpetuo,
ma solo che per colpa del 2° principio quel motore è obbligato a
rendimenti schifidi.
che palle ragazzi, era un'iperbole.
GiuseppeDini
2012-06-08 18:36:57 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by Roberto Rosoni
Mi sono beccato del deficiente perche' la tecnologia palesemente
violava il secondo principio della termodinamica.
Link?
Te lo chiedo, perché a me pare che nessuno ne abbia contestato lo schema
di funzionamento, come ad esempio si fa con le macchine a moto perpetuo,
ma solo che per colpa del 2° principio quel motore è obbligato a
rendimenti schifidi.
che palle ragazzi, era un'iperbole.
Le iperbole non si fanno così.
Visto che ti piacciono i miracoli, prova con le parabole.
Nio
2012-06-08 19:04:44 UTC
Permalink
Il 08/06/12 20:36, GiuseppeDini ha scritto:
.........
Post by GiuseppeDini
Le iperbole non si fanno così.
Visto che ti piacciono i miracoli, prova con le parabole.
Cazzo, questa è da Spinoza !

Bravo Peppe, stai decisamente migliorando !
GiuseppeDini
2012-06-08 19:35:19 UTC
Permalink
Post by Nio
Post by GiuseppeDini
Le iperbole non si fanno così.
Visto che ti piacciono i miracoli, prova con le parabole.
Cazzo, questa è da Spinoza !
Bravo Peppe, stai decisamente migliorando !
Secondo me tu hai un senso dell'umorismo al contrario.
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 20:05:02 UTC
Permalink
Post by Nio
Post by GiuseppeDini
Le iperbole non si fanno così.
Visto che ti piacciono i miracoli, prova con le parabole.
Cazzo, questa è da Spinoza !
Concordo.
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
BArrYZ
2012-06-08 10:30:28 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
hey cicco, non erano questi i termini della disputa. Mi sono beccato del
deficiente perche' la tecnologia palesemente violava il secondo principio
della termodinamica. Rimaniamo nell'ambito del possibile/impossibile,
senza tirare in ballo il fattore tempo, eh ?
Veramente nessuno ti ha mai dato del deficiente.

Poi, se avessi letto con attenzione a suo tempo, avresti capito che il
problema non era la miniauto in se' (che e'0 comunque con potenze
*ridicole*, autonomie ridicole, e via dicendo, del resto ti avevo gia'
detto che per certi usi l'aria compressa e' GIA' oggi usatissima
nell'industria, ma per l'automotive e le potenze che servono li', e'
stato *dimostrato* da anni essere banalmente una soluzione
inefficiente), quanto, ed e' stato detto decine e decine di volte, il
vettore e i costi di produzione dell'aria compressa stessa, che si', te
lo ripeto senza ombra di smentita, sono PALESEMENTE antieconomici,
rispetto agli idrocarburi, per banali considerazioni energetiche sul
secondo principio (non la faccio complicata, e te lo ri-semplifico al
massimo: comprimere un gas costa *molto* di piu' di quello che puoi
tiarci fuori nella successiva in espasione).

Se poi tu sei contento perche' hanno fatto un annuncio stampa su
rubriche del tipo "io donna" (perche su Repubblica, che su cose
tecnico/scientifiche scrive puntualmente delle bestalita'), mi dispiace
molto per te, altro non so dire.
--
BArrYZ
doppio.massimo
2012-06-08 17:13:41 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Se poi tu sei contento perche' hanno fatto un annuncio stampa su
rubriche del tipo "io donna" (perche su Repubblica, che su cose
tecnico/scientifiche scrive puntualmente delle bestalita'), mi dispiace
molto per te, altro non so dire.
non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo questa volta
Nio
2012-06-08 17:49:36 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by BArrYZ
Se poi tu sei contento perche' hanno fatto un annuncio stampa su
rubriche del tipo "io donna" (perche su Repubblica, che su cose
tecnico/scientifiche scrive puntualmente delle bestalita'), mi dispiace
molto per te, altro non so dire.
non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo questa volta
Certa gente non riesce nemmeno lontanamente ad apprezzare il tentativo,
la creatività, lo sforzo necessario per battere strade nuove, punti
vista diversi per affronatre le sfide di questo mondo che si sta
sgretolando ogni giorno sotto i nostri occhi.

Contrari per istinto e principio all'idea nuova, discutono di
particolari tecnici e di organizzazioni produttive come se Mirafiori o
Wolfsburg fosse l'unico paradigma per costruire quella cosa lì.

"Non è competitiva", "Non è economica", "Non funzionerà mai bene", "Non
riusciranno a costruirla", "Ci vogliono spacciare un bidone"... una
negatività preconcetta assurda che non si spiega se non con l'invidia
inconscia per l'idea e la passione che qualcun altro ha avuto.

Certo che quell'auto (o gamma di automobili) avrà difficoltà a nascere e
a imporsi come parziale alternativa ai mezzi di locomozione
tradizionali, ci mancherebbe, prima di convincere il ragionier Rossi ad
andare in ufficio con quella cosa lì ne dovrà passare di acqua sotto i
ponti.

L'ostacolo più grande sarà almeno cominciare a cambiare la testa del
ragionier Rossi e di questi qui. Ma come non apprezzare la tenacia, la
passione, la voglia e la costanza necessarie per ottenere questo risultato ?
carlo cf
2012-06-08 18:09:45 UTC
Permalink
Post by Nio
Contrari per istinto e principio all'idea nuova, discutono di
particolari tecnici e di organizzazioni produttive come se Mirafiori o
Wolfsburg fosse l'unico paradigma per costruire quella cosa lì.
Tanto nuovo non sembra come modello di business:
http://www.ecoblog.it/post/1143/eolo-automobile-o-bufala-ad-aria-compressa

Carlo
Nio
2012-06-08 18:20:49 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Post by Nio
Contrari per istinto e principio all'idea nuova, discutono di
particolari tecnici e di organizzazioni produttive come se Mirafiori o
Wolfsburg fosse l'unico paradigma per costruire quella cosa lì.
http://www.ecoblog.it/post/1143/eolo-automobile-o-bufala-ad-aria-compressa
Carlo
Assolutamente, conosco la storia e sono il primo che ho dei dubbi sul
successo di quella cosa lì.

Però proprio per il fatto che gli unici che rischiano sono quelli che
intraprendono e ci mettono dei soldi non vedo perchè non dovrebbero
farlo con la benedizione e l'incitamento di tutti.

Non mi pare che ti vogliano vendere la scatola con dentro il mattone.
Roberto Rosoni
2012-06-08 18:34:13 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Nio, il
Fri, 08 Jun 2012 19:49:36 +0200, ha scritto in it.media.tv a proposito
di "Re: Arriva l'auto ad aria":

Dubito che mi risponderai, non l'hai mai fatto e se lo farai sarà per
sputacchiare qualche carognata, ma il discorso di per sé non è
sbagliato, e anche molto romantico, e io invito tutti alla discussione
sul tema..
Post by Nio
Certa gente non riesce nemmeno lontanamente ad apprezzare il tentativo,
la creatività, lo sforzo necessario per battere strade nuove, punti
vista diversi per affronatre le sfide di questo mondo che si sta
sgretolando ogni giorno sotto i nostri occhi.
[...]
Post by Nio
Ma come non apprezzare la tenacia, la
passione, la voglia e la costanza necessarie per ottenere questo risultato ?
Come ho detto, hai romanticamente ragione, ma:

1) Che però la creatività non sia alla "tubo tucker", cioè
fondamentalmente truffaldina.
(Nel caso specifico: per ora cercano di vendere fabbriche di un'auto che
manco è stata ingegnerizzata. mmmmah!)

2) La tenacia, la passione e la creatività, in questo secolo temo
richiedano anche conoscenze piuttosto buone di fisica e di matematica,
se non quando si vuole inventare una nuova cerniera lampo, almeno quando
ci si muove in campi complessi come quello energetico/trasporti.

A dire il vero, io credo che dopotutto l'inventore/scopritore geniale
che inventa/scopre cose importanti sapendone poco o magari proprio
niente della disciplina in cui si muove non è mai esistito, o è esistito
in un numero molto limitato di casi.
A volte abbiamo noi la sensazione, oggi, che sia stato così, ma solo
perché non riusciamo a calarci nell'epoca e capire quanto se ne sapesse
allora di un certo argomento. Cioè per l'epoca questi inventori erano
scienziati top e non semplici creativi tenaci.
Poi chiaramente lo scienziato top è un creativo e un tenace, ma è anche
uno ben preparato nei termini della propria epoca sulla propria
disciplina.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 20:01:16 UTC
Permalink
Post by Nio
"Non è competitiva", "Non è economica", "Non funzionerà mai bene", "Non
riusciranno a costruirla", "Ci vogliono spacciare un bidone"... una
negatività preconcetta assurda che non si spiega se non con l'invidia
inconscia per l'idea e la passione che qualcun altro ha avuto.
Si', certo. Come tutti quelli che usano il detersivo anziche' la palla
magica.
Post by Nio
Certo che quell'auto (o gamma di automobili) avrà difficoltà a nascere e
a imporsi come parziale alternativa ai mezzi di locomozione
Ma di che alternativa parli? L'unica alternativa e' come *vettore* di
energia. Idrogeno e metanolo vanno meglio e inquinano *meno* (mai
sentito parlare di inquinamento da raffreddamento?).
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
GiuseppeDini
2012-06-08 20:01:29 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by BArrYZ
Se poi tu sei contento perche' hanno fatto un annuncio stampa su
rubriche del tipo "io donna" (perche su Repubblica, che su cose
tecnico/scientifiche scrive puntualmente delle bestalita'), mi dispiace
molto per te, altro non so dire.
non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo questa volta
Certa gente non riesce nemmeno lontanamente ad apprezzare il tentativo, la
creatività, lo sforzo necessario per battere strade nuove, punti vista
diversi per affronatre le sfide di questo mondo che si sta sgretolando ogni
giorno sotto i nostri occhi.
Contrari per istinto e principio all'idea nuova, discutono di particolari
tecnici e di organizzazioni produttive come se Mirafiori o Wolfsburg fosse
l'unico paradigma per costruire quella cosa lì.
"Non è competitiva", "Non è economica", "Non funzionerà mai bene", "Non
riusciranno a costruirla", "Ci vogliono spacciare un bidone"... una
negatività preconcetta assurda che non si spiega se non con l'invidia
inconscia per l'idea e la passione che qualcun altro ha avuto.
Scrivi questo perché sei prevenuto.
Le energie limitate che abbiamo per risolvere i nostri problemi le
dobbiamo incanale nella giusta direzione.
Con queste bufale perdiamo solo tempo.
Nel mio intimo nutro qualche sogno nei confronti di tecnologie che
sfruttino gli immensi giacimenti di energia che sono sopra le nostre
teste: l'energia eolica sotto forma di venti di alta quota.
Sono stati fatti tentativi velleitari, come il Kitegen e qualche forma
di mongolfiera, ma niente che abbia avuto successo.
Ci sono dei limiti a quest'idea e tanti problemi, ma da un punto di
vista energetico è del tutto realizzabile.
Al contrario del Kite, che non ha senso per vari motivi che ti ho
scritto, ma preventuto come sei non hai considerato.

Come vedi non sono uno che nega il valore della creatività (che
creatività ci sarà poi nell'idea dell'aria compressa), né sono
contrario per istinto a tutto ciò che sia immovativo.
Certo che quell'auto (o gamma di automobili) avrà difficoltà a nascere e a
imporsi come parziale alternativa ai mezzi di locomozione tradizionali, ci
mancherebbe, prima di convincere il ragionier Rossi ad andare in ufficio con
quella cosa lì ne dovrà passare di acqua sotto i ponti.
DIrei proprio parecchia.
BArrYZ
2012-06-08 20:56:17 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo
Meno male che non go capito un cazzo io...
--
BArrYZ
doppio.massimo
2012-06-07 18:28:15 UTC
Permalink
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e 100 km con 1 euro In
vendita a metà del prossimo anno la famosa MDI che ha fatto innamorare
anche il colosso Tata.
1) quella della collaborazione con Tata e' una palla colossale 2) due o
tre persone qua si devono mangiare il cappello
e spero sia un cappello saporito :-)
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
A scanso di equivoci:

Released on 07 May, 2012

...

The first phase of this programme - proof of the technical concept in
Tata Motors vehicles - has now been successfully completed with the
compressed air engine concept having been demonstrated in two Tata Motors
vehicles.

Rilasciato il 07 Maggio, 2012

...

La prima fase di questo programma - dimostrazione del concetto tecnico in
veicoli di Tata Motors - e' stata ora completata con successo con il
motore ad aria compressa che e' stato dimostrato in due veicoli Tata
Motors

ROTFLONE doppio carpiato :-)
carlo cf
2012-06-07 18:49:50 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
The first phase of this programme - proof of the technical concept in
Tata Motors vehicles - has now been successfully completed with the
compressed air engine concept having been demonstrated in two Tata Motors
vehicles.
Rilasciato il 07 Maggio, 2012
La prima fase di questo programma - dimostrazione del concetto tecnico in
veicoli di Tata Motors - e' stata ora completata con successo con il
motore ad aria compressa che e' stato dimostrato in due veicoli Tata
Motors
ROTFLONE doppio carpiato :-)
Ne hai dimenticato un pezzo:
---------------------------------------------------------------------
In the second phase of the development, the two companies are working
together to complete detailed development of the technology and required
technical processes to industrialise a market ready product application
over the coming years.

Nella seconda fase di sviluppo, le due compagnie collaboreranno per
completare lo sviluppo preciso della tecnologia e i processi tecnologici
necessari per produrre industrialmente un'applicazione produttiva pronta
per il mercato nei prossimi anni.
----------------------------------------------------------------------

Cosa che cozza un po' con quello che scrive la Repubblica:
"Tutto pronto: entro la metà del prossimo anno sarà in vendita
l'attesissima auto ad aria": se ci hanno messo 5 anni per testare il
concetto tecnico su due prototipi, dubito che basteranno 12 mesi per
venderle.

Carlo
carlo cf
2012-06-07 18:58:56 UTC
Permalink
Post by carlo cf
"Tutto pronto: entro la metà del prossimo anno sarà in vendita
l'attesissima auto ad aria": se ci hanno messo 5 anni per testare il
concetto tecnico su due prototipi, dubito che basteranno 12 mesi per
venderle.
http://www.bioeco.org/docu100
Notare la data: questi sono 10 anni che fanno annunci di imminente
vendita dell'auto ad aria, e intanto fanno contratti per vendere
"fabbriche chiavi in mano".

Carlo
Nio
2012-06-07 19:02:27 UTC
Permalink
Post by carlo cf
"Tutto pronto: entro la metà del prossimo anno sarà in vendita
l'attesissima auto ad aria": se ci hanno messo 5 anni per testare il
concetto tecnico su due prototipi, dubito che basteranno 12 mesi per
venderle.
http://www.bioeco.org/docu100
Notare la data: questi sono 10 anni che fanno annunci di imminente
vendita dell'auto ad aria, e intanto fanno contratti per vendere
"fabbriche chiavi in mano".
Carlo
Anche per me l'idea di produrle in officine di 70 persone mi sembra un
po' campata in aria.

Però tutto può essere.
GiuseppeDini
2012-06-07 22:02:52 UTC
Permalink
Post by carlo cf
http://www.bioeco.org/docu100
Notare la data: questi sono 10 anni che fanno annunci di imminente
vendita dell'auto ad aria, e intanto fanno contratti per vendere
"fabbriche chiavi in mano".
Anche per me l'idea di produrle in officine di 70 persone mi sembra un po'
campata in aria.
Però tutto può essere.
E produrne 140000 in tutto. Una cifra spaventosa.
GiuseppeDini
2012-06-07 19:18:50 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Post by carlo cf
"Tutto pronto: entro la metà del prossimo anno sarà in vendita
l'attesissima auto ad aria": se ci hanno messo 5 anni per testare il
concetto tecnico su due prototipi, dubito che basteranno 12 mesi per
venderle.
http://www.bioeco.org/docu100
Notare la data: questi sono 10 anni che fanno annunci di imminente vendita
dell'auto ad aria, e intanto fanno contratti per vendere "fabbriche chiavi in
mano".
Se Nio e doppio.massimo fossero ricche ne avrebbero già comprate a
bizzeffe.
doppio.massimo
2012-06-07 20:51:07 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Se Nio e doppio.massimo fossero ricche ne avrebbero già comprate a
bizzeffe.
scusa Giuseppe ma tu sei davvero l'ultimo che puo' ancora pensare di
prendere per il culo qualcuno su quest'argomento. Quel link e' il veicolo
di una badilata memorabile sulle tue gengive :-)

Sempre se non vuoi considerare coglione a prescindere un colosso
dell'industria automobilistica.

Roberto Rosoni e' stato molto piu' signorile di te ad ammettere, pur
nello scetticismo, che forse deve rivedere le sue convinzioni.
GiuseppeDini
2012-06-07 21:33:39 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Se Nio e doppio.massimo fossero ricche ne avrebbero già comprate a
bizzeffe.
scusa Giuseppe ma tu sei davvero l'ultimo che puo' ancora pensare di
prendere per il culo qualcuno su quest'argomento. Quel link e' il veicolo
di una badilata memorabile sulle tue gengive :-)
Ma l'hai letto l'articolo di Repubblica?
Persino chi la produrrà e che ha interesse ad esagerarne le doti,
ammette le stesse cose che dicevo io.
Cioè che costa tanto comprimere l'aria e si immagazina pochissima
energia.

Giornalista: "Veniamo ai luoghi comuni. L'accusa più diffusa è che per
comprimere l'aria serve un sacco di energia."
Responsabile tecnico: "Si, ma il discorso vale anche per l'auto
elettrica dove l'immagazzinamento dell'energia costa tantissimo"

E poi, "Molto spesso la gente dirà che non c'è energia nell'aria
compressa. E' vero, ce ne è poca. Ed è vero che per comprimere l'aria
serve più energia che per caricare una batteria."

Infine ci dice qual'è il vero vantaggio dal punto di vista energetico
della sua auto: "Ma poi per funzionare un'auto ad aria brucia meno
energia perché è leggerissima, per cui nel ciclo 'dal pozzo alla ruota'
la tecnologia auto-ad aria è vincente."

Cioè in pratica tutto l'aspetto rivoluzionario della questione è che
l'auto è leggerissima.
Allora ci si potrebbe chiedere: non sarebbe stato meglio produrre auto
leggerissime trainata da un due tempi con un serbatoio minimo, che
consumerebbe molto di meno, leggera perché senza serbatoio, facile da
rifornire e affidabile perché con una tecnologia testata da un secolo?
Tieni conto che la potenza di un motorino 50cc normalmente è 3 kW,
mentre quest'auto, secondo il costruttore, sviluppa 7 kW.
Post by doppio.massimo
Sempre se non vuoi considerare coglione a prescindere un colosso
dell'industria automobilistica.
Ma non era uno di voi che diceva che non bisognava giudicare dai nomi
ma dalle idee?
Comunque secondo me anche i nomi contano e penso che l'aria compressa
un valore ce l'abbia: un valore di immagine.
Per una casa ambiziosa come Tata che punta a fare colpo sui mercati più
ricchi (ma anche più avanzato tecnologicamente) essere la prima grossa
casa al mondo che può vantare di aver prodotto un'auto con una
tecnologia originale può rappresentare un grosso successo.
Post by doppio.massimo
Roberto Rosoni e' stato molto piu' signorile di te ad ammettere, pur
nello scetticismo, che forse deve rivedere le sue convinzioni.
Rosoni è rimasto colpito dal fatto che la Tata sia interessata alla
cosa.
In effetti questo ha colpito anche me, ma non mi ha sconvolto: non è
che abbia puntato tutto su l'AirPod da un punto tecnologico edi
investimenti.
Le grosse case spendono centinaia di milioni in vari tipi di pubblicità
ogni anno; questa è una mossa intelligente.
Normalmente parleremmo della Tata come un costruttore che produce auto
di qualità scadenti e che sta cercando di raggiungere standard
accettabili per l'industria occidentale. Invece noi stessi ne stiamo
parlando come di una casa autorevole.
Per me hanno già segnato un punto.
GiuseppeDini
2012-06-07 21:57:31 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Allora ci si potrebbe chiedere: non sarebbe stato meglio produrre auto
leggerissime trainata da un due tempi con un serbatoio minimo, che
consumerebbe molto di meno, leggera perché senza serbatoio, facile da
rifornire e affidabile perché con una tecnologia testata da un secolo?
Tieni conto che la potenza di un motorino 50cc normalmente è 3 kW, mentre
quest'auto, secondo il costruttore, sviluppa 7 kW.
Una precisazione: ho parlato di due tempi solo per fare il paragone tra
le potenze. Chiaramente in un'ottica di risparmio energetico e di soldi
in più che uno è disposto a spendere, un piccolo 4 tempi sarebbe
decisamente la scelta obbligata.
doppio.massimo
2012-06-07 22:09:20 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Allora ci si potrebbe chiedere: non sarebbe stato meglio produrre auto
leggerissime trainata da un due tempi con un serbatoio minimo, che
consumerebbe molto di meno, leggera perché senza serbatoio, facile da
rifornire e affidabile perché con una tecnologia testata da un secolo?
Tieni conto che la potenza di un motorino 50cc normalmente è 3 kW,
mentre quest'auto, secondo il costruttore, sviluppa 7 kW.
e infatti e' il modello leggero immatricolabile come un motorino. che
pero' non consuma benzina.

Riesci a recuperare da qualche parte il potenza in cavalli del primo
motore a scoppio per autovetture ? Non credo fosse una F1.

E siamo seri, non ti aspetti che una nuova tecnologia parta, da zero, gia'
al livello a cui si e' arrivati dopo un secolo di perfezionamenti.

Tre mesi fa dicevate che era un fake, adesso siamo al "ma e' poco
potente". Facessero anche solo il velocipede ad aria compressa sarebbe
gia' una mezza rivoluzione per il trasporto personale urbano.
Post by GiuseppeDini
Ma non era uno di voi che diceva che non bisognava giudicare dai nomi ma
dalle idee?
non io, le idee sono la cosa principale ma chi le esprime ha ua sua
credibilita' di fondo piu' o meno elevata.
Post by GiuseppeDini
Comunque secondo me anche i nomi contano e penso che l'aria compressa un
valore ce l'abbia: un valore di immagine.
Per una casa ambiziosa come Tata che punta a fare colpo sui mercati più
ricchi (ma anche più avanzato tecnologicamente) essere la prima grossa
casa al mondo che può vantare di aver prodotto un'auto con una
tecnologia originale può rappresentare un grosso successo.
ma, non direi proprio. Sarebbe un grosso successo e un gran colpo
d'immagine solo se il prodotto sara' commercialmente funzionale. Se
invece non funzionera' rimarranno a lungo il marchio che insegue farfalle.

Per questo credo che abbiano trovato un minimo di sostanza.

A parte la goliardata di mettervi in condizione di dare del troll alla
Tata, anch'io voglio vederla prodotta e testata da 4ruote prima di
ordinarne una.

Una press release viene gratis, e tra un anno tutto puo' tornare nel
dimenticatoio
Post by GiuseppeDini
In effetti questo ha colpito anche me, ma non mi ha sconvolto: non è che
abbia puntato tutto su l'AirPod da un punto tecnologico edi
investimenti.
Nessuno e' cosi' pazzo da puntare tutto solo su una tecnologia
sperimentale di cui non controlla neppure tutta la filiera. Anche se
funzionasse tutto come dichiarano, poi ci vuole del tempo prima che si
sviluppi il necessario ecosistema, pensa solo ai posti di rifornimento.
Non e' tutto sotto il controllo diretto di Tata.
Post by GiuseppeDini
Normalmente parleremmo della Tata come un costruttore che produce auto
di qualità scadenti e che sta cercando di raggiungere standard
accettabili per l'industria occidentale. Invece noi stessi ne stiamo
parlando come di una casa autorevole.
Per me hanno già segnato un punto.
Si, fa auto valide per gli standard indiani, ma sono comunque
un'industria di notevoli dimensioni, con i suoi centri di ricerca, i suoi
ingegneri. Non puoi considerarli dei cantinari solo perche' devono fare
auto a basso costo che possano essere acquistati anche dagli indiani di
casta bassa.
GiuseppeDini
2012-06-07 22:22:29 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
e infatti e' il modello leggero immatricolabile come un motorino. che
pero' non consuma benzina.
Riesci a recuperare da qualche parte il potenza in cavalli del primo
motore a scoppio per autovetture ? Non credo fosse una F1.
E siamo seri, non ti aspetti che una nuova tecnologia parta, da zero, gia'
al livello a cui si e' arrivati dopo un secolo di perfezionamenti.
Guarda che non è che devi premiare l'impegno.
In campo tecnologico solo quando sei pronto puoi ottenere risultati.
In questo caso aggiungo che la tecnologia ha dei limiti insormontabili,
l'aria è solo un vettore di energia e, se proprio lo si vuole usare
deve essere almeno tra i milgiori. Invece è pessimo.
Non mi va di fare calcoli (ma non ce ne dovrebbe essere biosgno perché
la cosa non va di almeno un ordine di grandezza).
Post by doppio.massimo
Tre mesi fa dicevate che era un fake, adesso siamo al "ma e' poco
potente". Facessero anche solo il velocipede ad aria compressa sarebbe
gia' una mezza rivoluzione per il trasporto personale urbano.
Il velocipede lo farai pure, ma se non regge il confronto con nessun
altra tecnologia a che serve?
Post by doppio.massimo
ma, non direi proprio. Sarebbe un grosso successo e un gran colpo
d'immagine solo se il prodotto sara' commercialmente funzionale. Se
invece non funzionera' rimarranno a lungo il marchio che insegue farfalle.
Per questo credo che abbiano trovato un minimo di sostanza.
A parte la goliardata di mettervi in condizione di dare del troll alla
Tata, anch'io voglio vederla prodotta e testata da 4ruote prima di
ordinarne una.
Guarda che la Mazda è famosissima nel mondo per il suo motore rotativo.
Sebbena sia una bellissima idea, ha avuto alcuni limiti (perché a volte
bastano pure pochi limiti per abbattere una bella idea, figuriamoci
quando l'idea è perdente in partenza) che hanno reso la cosa un
insuccesso.
Eppure il ritorno di immagine è notevole e solo per quello ne è valsa
comunque la pena.
Post by doppio.massimo
Nessuno e' cosi' pazzo da puntare tutto solo su una tecnologia
sperimentale di cui non controlla neppure tutta la filiera. Anche se
funzionasse tutto come dichiarano, poi ci vuole del tempo prima che si
sviluppi il necessario ecosistema, pensa solo ai posti di rifornimento.
Non e' tutto sotto il controllo diretto di Tata.
Guarda che la frase "puntare tutto" contiene una grossa insidia.
Ancora non abbiamo proprio capito cosa la Tata abbia puntato nella
vicenda e se abbia, in pratica solo sponsorizzato l'iniziativa per
farsi pubblicità.
Post by doppio.massimo
Si, fa auto valide per gli standard indiani, ma sono comunque
un'industria di notevoli dimensioni, con i suoi centri di ricerca, i suoi
ingegneri. Non puoi considerarli dei cantinari solo perche' devono fare
auto a basso costo che possano essere acquistati anche dagli indiani di
casta bassa.
Non sappiamo che contributo diano quegli ingegneri. Potrebbe anche
essere nullo.
Roberto Rosoni
2012-06-08 10:39:42 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
GiuseppeDini, il Fri, 08 Jun 2012 00:22:29 +0200, ha scritto in
Post by GiuseppeDini
Guarda che la Mazda è famosissima nel mondo per il suo motore rotativo.
Sebbena sia una bellissima idea, ha avuto alcuni limiti (perché a volte
bastano pure pochi limiti per abbattere una bella idea, figuriamoci
quando l'idea è perdente in partenza) che hanno reso la cosa un
insuccesso.
Eppure il ritorno di immagine è notevole e solo per quello ne è valsa
comunque la pena.
E nessuno mi risulta sia riuscito a implementare lo Stirling
nell'automotive pur avendo rendimenti vicini al limite teorico.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
doppio.massimo
2012-06-08 17:26:11 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Nessuno e' cosi' pazzo da puntare tutto solo su una tecnologia
sperimentale di cui non controlla neppure tutta la filiera. Anche se
funzionasse tutto come dichiarano, poi ci vuole del tempo prima che si
sviluppi il necessario ecosistema, pensa solo ai posti di rifornimento.
Non e' tutto sotto il controllo diretto di Tata.
Guarda che la frase "puntare tutto" contiene una grossa insidia.
GD> non è che abbia puntato tutto su l'AirPod da un punto tecnologico edi
GD> investimenti.

sei tu che hai usato il termine "puntare tutto". Avesse anche puntato
50,000 euro, nessuno butta via 50,000 nel cesso cosi', un minimo di
pensiero tipo "vediamo cosa c'e' sotto" ce l'ha avuto anche Tata, anche
se poi verra' fuori che non c'e' stato nulla.

Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
GiuseppeDini
2012-06-08 18:40:37 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
sei tu che hai usato il termine "puntare tutto". Avesse anche puntato
50,000 euro, nessuno butta via 50,000 nel cesso cosi', un minimo di
pensiero tipo "vediamo cosa c'e' sotto" ce l'ha avuto anche Tata, anche
se poi verra' fuori che non c'e' stato nulla.
Io me la spiego come una mossa pubblicitaria.
Post by doppio.massimo
Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
No, spero non con l'aria compressa.
doppio.massimo
2012-06-08 19:11:49 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
No, spero non con l'aria compressa.
con una colla sbagliata. Qualcuno alla 3M continuava a dire "sta colla
qua non attacchera' mai !"

Infine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
Nio
2012-06-08 19:14:49 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
No, spero non con l'aria compressa.
con una colla sbagliata. Qualcuno alla 3M continuava a dire "sta colla
qua non attacchera' mai !"
Infine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
Ma anche la penicillina è nata perchè qualcuno si è chiesto che cazzo
fosse quella muffa sul fondo della beuta.
GiuseppeDini
2012-06-08 19:34:39 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
con una colla sbagliata. Qualcuno alla 3M continuava a dire "sta colla
qua non attacchera' mai !"
Infine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
Ma anche la penicillina è nata perchè qualcuno si è chiesto che cazzo fosse
quella muffa sul fondo della beuta.
E finalmente ci siere arrivati anche voi a trovare un paragone tra
l'auto ad aria compressa e la muffa.
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 20:06:32 UTC
Permalink
Il 08/06/2012 21:14, Nio ha scritto:
fine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
Post by Nio
Ma anche la penicillina è nata perchè qualcuno si è chiesto che cazzo
fosse quella muffa sul fondo della beuta.
Veramente no. Perche' si e' accorto che attorno quella muffa la colonia
batterica era scomparsa.
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
Roberto Rosoni
2012-06-08 20:50:35 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Nio, il
Fri, 08 Jun 2012 21:14:49 +0200, ha scritto in it.media.tv a proposito
Post by Nio
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
No, spero non con l'aria compressa.
con una colla sbagliata. Qualcuno alla 3M continuava a dire "sta colla
qua non attacchera' mai !"
Infine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
Ma anche la penicillina è nata perchè qualcuno si è chiesto che cazzo
fosse quella muffa sul fondo della beuta.
Eh no, cari: in entrambi i casi state vantando l'idea di un'applicazione
impensata per un'invenzione esistente.

L'auta ad aria non è ancora a quello stadio.
Se lo diventerà per poi scoprirsi "inutile" per il suo scopo primario (e
ci giurerei), potrà essere utilizzata da qualche geniaccio per qualcosa
di "laterale" come ad esempio fare la falciaprati più ecologica del
mondo o qualcosa del genere.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
GiuseppeDini
2012-06-08 20:53:18 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by Nio
Ma anche la penicillina è nata perchè qualcuno si è chiesto che cazzo
fosse quella muffa sul fondo della beuta.
Eh no, cari: in entrambi i casi state vantando l'idea di un'applicazione
impensata per un'invenzione esistente.
L'auta ad aria non è ancora a quello stadio.
Se lo diventerà per poi scoprirsi "inutile" per il suo scopo primario (e
ci giurerei), potrà essere utilizzata da qualche geniaccio per qualcosa
di "laterale" come ad esempio fare la falciaprati più ecologica del
mondo o qualcosa del genere.
Oppure per spostare la gente sui campi da golf.
Ma forse ci hanno già pensato?
GiuseppeDini
2012-06-08 19:33:42 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
No, spero non con l'aria compressa.
con una colla sbagliata. Qualcuno alla 3M continuava a dire "sta colla
qua non attacchera' mai !"
Infine qualcuno ha avuto un'idea "laterale"
E l'idea laterale nel caso dell'aria compressa quale sarebbe?
doppio.massimo
2012-06-08 17:25:41 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
Nessuno e' cosi' pazzo da puntare tutto solo su una tecnologia
sperimentale di cui non controlla neppure tutta la filiera. Anche se
funzionasse tutto come dichiarano, poi ci vuole del tempo prima che si
sviluppi il necessario ecosistema, pensa solo ai posti di rifornimento.
Non e' tutto sotto il controllo diretto di Tata.
Guarda che la frase "puntare tutto" contiene una grossa insidia.
GD> non è che abbia puntato tutto su l'AirPod da un punto tecnologico edi
GD> investimenti.

sei tu che hai usato il termine "puntare tutto". Avesse anche puntato
50,000 euro, nessuno butta via 50,000 nel cesso cosi', un minimo di
pensiero tipo "vediamo cosa c'e' sotto" ce l'ha avuto anche Tata, anche
se poi verra' fuori che non c'e' stato nulla.

Voi che siete tutti cosi' drastici nel cassare i filoni di ricerca che
non vi piacciono, lo sapete come sono nati i post-it ?
Paperino
2012-06-07 22:31:16 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Allora ci si potrebbe chiedere: non sarebbe stato meglio produrre auto
leggerissime trainata da un due tempi con un serbatoio minimo, che
consumerebbe molto di meno, leggera perché senza serbatoio, facile da
rifornire e affidabile perché con una tecnologia testata da un secolo?
Tieni conto che la potenza di un motorino 50cc normalmente è 3 kW,
mentre quest'auto, secondo il costruttore, sviluppa 7 kW.
e infatti e' il modello leggero immatricolabile come un motorino. che
pero' non consuma benzina.
Riesci a recuperare da qualche parte il potenza in cavalli del primo
motore a scoppio per autovetture ? Non credo fosse una F1.
E siamo seri, non ti aspetti che una nuova tecnologia parta, da zero, gia'
al livello a cui si e' arrivati dopo un secolo di perfezionamenti.
No. Ma i motori ad aria compressa esistono da *prima*
di quelli a benzina. Non credo di dover proseguire il
discorso, no ?
Post by doppio.massimo
Tre mesi fa dicevate che era un fake, adesso siamo al "ma e' poco
potente". Facessero anche solo il velocipede ad aria compressa sarebbe
gia' una mezza rivoluzione per il trasporto personale urbano.
Ci sono già veicoli del genere elettrici se è per questo.
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Ma non era uno di voi che diceva che non bisognava giudicare dai nomi ma
dalle idee?
non io, le idee sono la cosa principale ma chi le esprime ha ua sua
credibilita' di fondo piu' o meno elevata.
Post by GiuseppeDini
Comunque secondo me anche i nomi contano e penso che l'aria compressa un
valore ce l'abbia: un valore di immagine.
Per una casa ambiziosa come Tata che punta a fare colpo sui mercati più
ricchi (ma anche più avanzato tecnologicamente) essere la prima grossa
casa al mondo che può vantare di aver prodotto un'auto con una
tecnologia originale può rappresentare un grosso successo.
ma, non direi proprio. Sarebbe un grosso successo e un gran colpo
d'immagine solo se il prodotto sara' commercialmente funzionale. Se
invece non funzionera' rimarranno a lungo il marchio che insegue farfalle.
Per questo credo che abbiano trovato un minimo di sostanza.
A parte la goliardata di mettervi in condizione di dare del troll alla
Tata, anch'io voglio vederla prodotta e testata da 4ruote prima di
ordinarne una.
Posso far sommessamente notare che qui la TATA praticamente
non c'entra più un piffero ?
Ormai è roba di MDI, con sede in Lussemburgo.
Post by doppio.massimo
Una press release viene gratis, e tra un anno tutto puo' tornare nel
dimenticatoio
Ecco. Ora, se consideri che nell'ultima dozzina di anni questa
P.R. è la quinta o sesta, più o meno...
Questa è una del 2000:
http://news.bbc.co.uk/2/hi/africa/988265.stm
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
In effetti questo ha colpito anche me, ma non mi ha sconvolto: non è che
abbia puntato tutto su l'AirPod da un punto tecnologico edi
investimenti.
Nessuno e' cosi' pazzo da puntare tutto solo su una tecnologia
sperimentale di cui non controlla neppure tutta la filiera. Anche se
funzionasse tutto come dichiarano, poi ci vuole del tempo prima che si
sviluppi il necessario ecosistema, pensa solo ai posti di rifornimento.
Non e' tutto sotto il controllo diretto di Tata.
Post by GiuseppeDini
Normalmente parleremmo della Tata come un costruttore che produce auto
di qualità scadenti e che sta cercando di raggiungere standard
accettabili per l'industria occidentale. Invece noi stessi ne stiamo
parlando come di una casa autorevole.
Per me hanno già segnato un punto.
Si, fa auto valide per gli standard indiani, ma sono comunque
un'industria di notevoli dimensioni, con i suoi centri di ricerca, i suoi
ingegneri. Non puoi considerarli dei cantinari solo perche' devono fare
auto a basso costo che possano essere acquistati anche dagli indiani di
casta bassa.
Vogliamo dire che il gruppo TATA è grosso più o meno
quanto quello FIAT ? Ma i suoi rami di operazione sono
molto più diversificati:
http://it.wikipedia.org/wiki/Tata_Group
http://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_SpA
E a livello mondiale sono pur sempre il quinto costruttore
automobilistico.
Hanno lavorato a questo progetto per vari anni. Poi, chissà
come mai, hanno mollato tutto e l'hanno affidato alla MDI,
che sta girandoci intorno da altri cinque o sei anni...

Bye, G.
doppio.massimo
2012-06-08 17:20:39 UTC
Permalink
Post by Paperino
Post by doppio.massimo
Riesci a recuperare da qualche parte il potenza in cavalli del primo
motore a scoppio per autovetture ? Non credo fosse una F1.
E siamo seri, non ti aspetti che una nuova tecnologia parta, da zero, gia'
al livello a cui si e' arrivati dopo un secolo di perfezionamenti.
No. Ma i motori ad aria compressa esistono da *prima*
di quelli a benzina. Non credo di dover proseguire il discorso, no ?
no, anche perche' andresti fuori tema. Il punto non e' se la tecnologia
ad aria compressa e' migliore di quella a idrocarburi o meno, e' chiaro
che non lo e'.

Il punto e' che l'altra volta mi sono saltati alla gola per il mio
moderato ottimismo iniziale. Il mio vedere bicchiere pieno per un quarto
e' stato trattato come se avessi detto che era un barile traboccante.

Stavolta godo almeno a vedere che l'unico a perderci qualche minuto,
invece di liquidare tutto subito, non solo stato solo io ma anche un
costruttore industriale. Punto.
Post by Paperino
Post by doppio.massimo
Tre mesi fa dicevate che era un fake, adesso siamo al "ma e' poco
potente". Facessero anche solo il velocipede ad aria compressa sarebbe
gia' una mezza rivoluzione per il trasporto personale urbano.
Ci sono già veicoli del genere elettrici se è per questo.
Si, il Sedgeway LOL
Post by Paperino
Post by doppio.massimo
A parte la goliardata di mettervi in condizione di dare del troll alla
Tata, anch'io voglio vederla prodotta e testata da 4ruote prima di
ordinarne una.
Posso far sommessamente notare che qui la TATA praticamente non c'entra
più un piffero ?
Ormai è roba di MDI, con sede in Lussemburgo.
Sbagli. E' di MDI da qualche lustro. Tata si e' aggiunta da pochi anni, e
l'annuncio del passaggio alla cosiddetta fase 2 l'hanno fatto un mese fa.
Post by Paperino
Ecco. Ora, se consideri che nell'ultima dozzina di anni questa P.R. è la
quinta o sesta, più o meno...
Questa è una del 2000: http://news.bbc.co.uk/2/hi/africa/988265.stm
Me ne trovi un'altra di Tata, please ?
Roberto Rosoni
2012-06-08 10:21:21 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio.massimo, il Thu, 07 Jun 2012 20:51:07 GMT, ha scritto in
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Se Nio e doppio.massimo fossero ricche ne avrebbero già comprate a
bizzeffe.
scusa Giuseppe ma tu sei davvero l'ultimo che puo' ancora pensare di
prendere per il culo qualcuno su quest'argomento. Quel link e' il veicolo
di una badilata memorabile sulle tue gengive :-)
Sempre se non vuoi considerare coglione a prescindere un colosso
dell'industria automobilistica.
Roberto Rosoni e' stato molto piu' signorile di te ad ammettere, pur
nello scetticismo, che forse deve rivedere le sue convinzioni.
'sta cippa. Per me rimane un tubo tucker.
Alla fine il discorso è: "rispetto a un'auto elettrica ha prestazioni
schifide, ma noi la venderemo come microcar con targa ciclomotore, così
la si fa leggerissima e in barba alla norme di sicurezza."

Attenzione: si deve parlare di una *vera* macchina: almeno una city da
due passeggeri con le dotazioni di sicurezza standard: ABS, airbag,
antintrusione, etc., di una smart for2.

Perché su una scatola di sardine che verrebbe laminata da una berlina
come Gatto Silvestro quando gli piove addosso una cassaforte lanciata
dal 1400° piano di un grattacielo dal primo autobus, io non ci salgo
proprio.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
BArrYZ
2012-06-08 11:18:14 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
'sta cippa. Per me rimane un tubo tucker.
Alla fine il discorso è: "rispetto a un'auto elettrica ha prestazioni
schifide, ma noi la venderemo come microcar con targa ciclomotore, così
la si fa leggerissima e in barba alla norme di sicurezza."
Attenzione: si deve parlare di una *vera* macchina: almeno una city da
due passeggeri con le dotazioni di sicurezza standard: ABS, airbag,
antintrusione, etc., di una smart for2.
Perché su una scatola di sardine che verrebbe laminata da una berlina
come Gatto Silvestro quando gli piove addosso una cassaforte lanciata
dal 1400° piano di un grattacielo dal primo autobus, io non ci salgo
proprio.
Assolutamente d'accordo. Ma loro (i francesi) parlavano di auto tutte in
fibra di carbonio (per avere massima leggerezza), cosi' come per le
bombole (che loro vorrebbero portare a pressioni oltre i 300 bar, quindi
oltre le attuali specifiche commerciali e di sicurezza per le bombole, e
per avere le autonomie promesse oggi, ovvero i ridicoli 100 km col
pieno; sarebbero bombole, a 300 bar, esattamente sotto il proprio
culo...), ovviamente vengono fuori costi a dir poco proibitivi, era una
delle critiche che gia' gli mossero varie persone a suo tempo (perche'
questa farsa ciarlatanesca va avanti da piu' di un decennio in varie
parti del mondo).

Stiamo parlando davvero del sesso degli angeli. Anche perche' nessuno
dei geniali giornalisti che hanno risposto caninamente al lancio
pubblicitario della Tata, si e' vagamente chiesto l'aspetto piu'
importante della questione: infatti ancora non e' dato sapere CHI e COME
(ovvero con quali costi, quale impatto ambientale, quale sicurezza,
quale praticita', quali INGOMBRI) produrra' l'aria compressa...

Siamo davvero al ridicolo.
--
BArrYZ
Roberto Rosoni
2012-06-08 12:06:01 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, BArrYZ,
il Fri, 08 Jun 2012 13:18:14 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by BArrYZ
parlavano di auto tutte in
fibra di carbonio (per avere massima leggerezza),
Fantastico. E loro vorrebbero gestire la fibra di carbonio in piccole
fabbrichette?!? (L'intervista dice chiaramente che non si dovranno
limitare al montaggio).

RRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRROTFL!

Una volta chiesi ad un caro amico, industriale nel settore tessitura di
fibra di vetro se pensava anche alla fibra di carbonio. Mi disse che era
una follia, perché nella fabbrica tutto ciò che è elettrico, motori
quadri di controllo, bracci robot, PLC, quadri di potenza, lampadine,
computer, controllori di processo, anche il più stupido transpallet
elettrico, insomma, *T*U*T*T*O* dev'essere schermato come se fosse fatto
per lavorare sott'acqua, perché lavorare la fibra di carbonio crea una
micropolvere CONDUTTIVA...
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
carlo cf
2012-06-08 12:27:20 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Fantastico. E loro vorrebbero gestire la fibra di carbonio in piccole
fabbrichette?!? (L'intervista dice chiaramente che non si dovranno
limitare al montaggio).
RRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRROTFL!
Una volta chiesi ad un caro amico, industriale nel settore tessitura di
fibra di vetro se pensava anche alla fibra di carbonio. Mi disse che era
una follia, perché nella fabbrica tutto ciò che è elettrico, motori
quadri di controllo, bracci robot, PLC, quadri di potenza, lampadine,
computer, controllori di processo, anche il più stupido transpallet
elettrico, insomma, *T*U*T*T*O* dev'essere schermato come se fosse fatto
per lavorare sott'acqua, perché lavorare la fibra di carbonio crea una
micropolvere CONDUTTIVA...
Beh, i francesi possono sempre mandare le fibre di carbonio in gomitoli
e nelle fabbrichette fanno le auto coi ferri da maglia...

Carlo
DiD
2012-06-08 18:00:33 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Attenzione: si deve parlare di una *vera* macchina: almeno una city da
due passeggeri con le dotazioni di sicurezza standard: ABS, airbag,
antintrusione, etc., di una smart for2.
Perché su una scatola di sardine che verrebbe laminata da una berlina
come Gatto Silvestro quando gli piove addosso una cassaforte lanciata
dal 1400° piano di un grattacielo dal primo autobus, io non ci salgo
proprio.
abs, antiintrusione etc etc non ce l'ha neppure la panda
ho una panda 4x4 base e figurati che ha la serratura solo sulla porta
lato guidatore (no niente telecomando)
Roberto Rosoni
2012-06-08 20:52:05 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, DiD, il
Fri, 08 Jun 2012 20:00:33 +0200, ha scritto in it.media.tv a proposito
Post by DiD
Post by Roberto Rosoni
Attenzione: si deve parlare di una *vera* macchina: almeno una city da
due passeggeri con le dotazioni di sicurezza standard: ABS, airbag,
antintrusione, etc., di una smart for2.
Perché su una scatola di sardine che verrebbe laminata da una berlina
come Gatto Silvestro quando gli piove addosso una cassaforte lanciata
dal 1400° piano di un grattacielo dal primo autobus, io non ci salgo
proprio.
abs, antiintrusione etc etc non ce l'ha neppure la panda
ho una panda 4x4 base e figurati che ha la serratura solo sulla porta
lato guidatore (no niente telecomando)
Non diciamo cazzate.
Anch'io ho un'Oldsmobile del '52 senza GPS.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
BArrYZ
2012-06-08 10:38:12 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
scusa Giuseppe ma tu sei davvero l'ultimo che puo' ancora pensare di
prendere per il culo qualcuno su quest'argomento. Quel link e' il veicolo
di una badilata memorabile sulle tue gengive :-)
Ma badilata DE CHE?

E' un inutile annuncio stampa che dice che, dopo anni di lavoro, hanno
un prototipo, cose che tra l'altro gia' esistevano da anni, anche quando
dovevano aprire centri di produzione in Italia. Pure qui la produzione
era data *imminente*, c'era pure gente che la chiedeva gia' ai
concessionari, all'epoca.
Ma forse non vuoi documentarti e ti vuoi crogiolare con questo
ridicolissimo annuncio stampa che altrettanto ridicolmente Repubblica ha
puntualmente trasformato nell'ennesima invenzione del moto perpetuo che
domani troveremo nei supermercati.
--
BArrYZ
doppio.massimo
2012-06-08 17:28:18 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Post by doppio.massimo
scusa Giuseppe ma tu sei davvero l'ultimo che puo' ancora pensare di
prendere per il culo qualcuno su quest'argomento. Quel link e' il
veicolo di una badilata memorabile sulle tue gengive :-)
Ma badilata DE CHE?
E' un inutile annuncio stampa che dice che, dopo anni di lavoro, hanno
un prototipo, cose che tra l'altro gia' esistevano da anni, anche quando
dovevano aprire centri di produzione in Italia. Pure qui la produzione
era data *imminente*, c'era pure gente che la chiedeva gia' ai
concessionari, all'epoca.
Ma forse non vuoi documentarti e ti vuoi crogiolare con questo
ridicolissimo annuncio stampa che altrettanto ridicolmente Repubblica ha
puntualmente trasformato nell'ennesima invenzione del moto perpetuo che
domani troveremo nei supermercati.
t'ho gia' scritto che non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo ?
Chi se ne frega di quello che scrive Repubblica (che dal punto di vista
tecnico-scientifico vale meno di Topolino)
Nio
2012-06-08 17:58:11 UTC
Permalink
Il 08/06/12 19:28, doppio.massimo ha scritto:
..........................
Post by doppio.massimo
t'ho gia' scritto che non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo ?
Chi se ne frega di quello che scrive Repubblica (che dal punto di vista
tecnico-scientifico vale meno di Topolino)
Alla fine salta fuori il solito discorso: "Sta scritto lì piuttosto che
la", come se il fatto fosse la garanzia che quella cosa è valida o meno.

Che fa il paio con "l'ha detto la televisione, deve essere vero"
GiuseppeDini
2012-06-08 18:44:06 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
t'ho gia' scritto che non hai capito un cazzo di quello che sto dicendo ?
Chi se ne frega di quello che scrive Repubblica (che dal punto di vista
tecnico-scientifico vale meno di Topolino)
Alla fine salta fuori il solito discorso: "Sta scritto lì piuttosto che la",
come se il fatto fosse la garanzia che quella cosa è valida o meno.
Che fa il paio con "l'ha detto la televisione, deve essere vero"
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
Nio
2012-06-08 19:03:15 UTC
Permalink
Il 08/06/12 20:44, GiuseppeDini ha scritto:
....................
Post by GiuseppeDini
Post by Nio
Che fa il paio con "l'ha detto la televisione, deve essere vero"
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
Esatto, anche se la Tata non l'ha sottoscritta ma ci mette i soldi, non
fa la differenza nel giudizio.
doppio.massimo
2012-06-08 19:14:56 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
come minimo e' una notizia che la Tata butti via la sua reputazione
costruendo la macchina del moto perpetuo.
GiuseppeDini
2012-06-08 19:30:55 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
come minimo e' una notizia che la Tata butti via la sua reputazione
costruendo la macchina del moto perpetuo.
Infatti per me è una notizia.
Ma che ci vuoi fare, io sono coerente.
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 20:08:44 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
come minimo e' una notizia che la Tata butti via la sua reputazione
costruendo la macchina del moto perpetuo.
Ma non e' una macchina a moto perpetua!

E' solo la sperimentazione di un vettore energetico.

Se va male, pazienza, ce ne sono altri.

Se va bene, OK, useremo anche quello, ma tutto cio' non diminuisce di
uno jota il fabbisogno energetico a parita' di utilizzi odierni (utili o
inutili che sia
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
GiuseppeDini
2012-06-08 20:10:54 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
come minimo e' una notizia che la Tata butti via la sua reputazione
costruendo la macchina del moto perpetuo.
Ma non e' una macchina a moto perpetua!
E' solo la sperimentazione di un vettore energetico.
Se va male, pazienza, ce ne sono altri.
Se va bene, OK, useremo anche quello, ma tutto cio' non diminuisce di uno
jota il fabbisogno energetico a parita' di utilizzi odierni (utili o inutili
che sia
Sì ma anche i vettori energetici per essere utilizzabili devono avere
qualche caratteristica positiva.
Non riesco ad immaginare un vettore energetico peggiore dell'aria
compressa.
Roberto Rosoni
2012-06-08 20:56:05 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio.massimo, il Fri, 08 Jun 2012 19:14:56 GMT, ha scritto in
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Un po' come quelli che solo perché una puttanata l'avrebbe sottoscritta
la Tata allora va bene anche contro ogni evidenza.
come minimo e' una notizia che la Tata butti via la sua reputazione
costruendo la macchina del moto perpetuo.
Pur di dimostrare qualcosa continui ad intorcinarti in una maniera che
non ti fa affatto onore (Pensiero Profondo Nio quello se mai l'ha avuto
è da tempo che l'ha perso).

Abbiamo detto e ridetto che il 2PT limita pesantemente le prestazioni di
una simile macchina, ma che essa non lo vìola per cui *NON* è una MdMP.

E' un fare da cazzaro, il tuo, sappilo.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-08 19:56:17 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Chi se ne frega di quello che scrive Repubblica (che dal punto di vista
tecnico-scientifico vale meno di Topolino)
Questo e' verissimo. Topolino dispone di *ottimi* giornalisti
scientifici. Repubblica cura cosi' solo le sezioni economico-politiche.
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
GiuseppeDini
2012-06-08 20:03:57 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Chi se ne frega di quello che scrive Repubblica (che dal punto di vista
tecnico-scientifico vale meno di Topolino)
Questo e' verissimo. Topolino dispone di *ottimi* giornalisti scientifici.
Repubblica cura cosi' solo le sezioni economico-politiche.
In fondo l'articolo sull'auto ad aria compressa faceva parte di quelle
sezioni.
doppio.massimo
2012-06-07 20:38:15 UTC
Permalink
http://www.bioeco.org/docu100 Notare la data: questi sono 10 anni che
fanno annunci di imminente vendita dell'auto ad aria
l'annuncio che ho linkato io non e' loro, e' di Tata Motors ed e' di un
mese fa.

La seconda fase, che hai aggiunto tu, riguarda i processi produttivi, non
la tecnologia stessa, se non per raffinare quei dettagli che devono
cambiare necessariamente per passare dal prototipo alla produzione di
massa.

Guarda che io sto godendo principalmente per un motivo: mi sono preso una
caterva di contumelie solo perche' tentavo di essere un filo ottimista su
una nuova tecnologia, e adesso viene fuori che un colosso del settore,
dopo molti test, e' ancora piu' ottimista di me.

Poi, certo, resta una chimera fino a quando non vedra' la luce
commercialmente. Ma intanto mi sento di godere della notizia in se :-)
Tommaso Russo, Trieste
2012-06-07 21:27:43 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e
*100 km con 1 euro*
*Questa* e' una bufala colossale.
Post by doppio.massimo
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
Beh... ultima frase:
over the coming years.
--
TRu-TS
Buon vento e cieli sereni
GiuseppeDini
2012-06-07 21:39:23 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e
*100 km con 1 euro*
*Questa* e' una bufala colossale.
Post by doppio.massimo
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
over the coming years.
Non hai segnalato un'altra mega-bufala: vogliono produrre 140 mila
pezzi l'anno.
Ricordiamo a chi non ha idea di cosa vogliono dire queste cifre che la
Panda, che è la city car più venduta ed ha la rete di vendita che
conosciamo tutti, vende 10000 auto al mese e in tutto il mondo, non
solo in Italia.

http://www.autoamica.net/auto-piu-vendute.htm
doppio.massimo
2012-06-07 22:15:04 UTC
Permalink
Non hai segnalato un'altra mega-bufala: vogliono produrre 140 mila pezzi
l'anno.
Ricordiamo a chi non ha idea di cosa vogliono dire queste cifre che la
Panda, che è la city car più venduta ed ha la rete di vendita che
conosciamo tutti, vende 10000 auto al mese e in tutto il mondo, non solo
in Italia.
http://www.autoamica.net/auto-piu-vendute.htm
sentito oggi a Radio24: in Italia nell'ultimo anno e' stato prodotto 1.4
Milioni di autovetture. 140 pezzi a livello mondiale non sono tanti, sono
un decimo della minuscola produzione italiana attuale.
doppio.massimo
2012-06-07 22:26:31 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Milioni di autovetture. 140 pezzi a livello mondiale non sono tanti,
140mila
GiuseppeDini
2012-06-07 22:30:54 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Non hai segnalato un'altra mega-bufala: vogliono produrre 140 mila pezzi
l'anno.
Ricordiamo a chi non ha idea di cosa vogliono dire queste cifre che la
Panda, che è la city car più venduta ed ha la rete di vendita che
conosciamo tutti, vende 10000 auto al mese e in tutto il mondo, non solo
in Italia.
http://www.autoamica.net/auto-piu-vendute.htm
sentito oggi a Radio24: in Italia nell'ultimo anno e' stato prodotto 1.4
Milioni di autovetture. 140 pezzi a livello mondiale non sono tanti, sono
un decimo della minuscola produzione italiana attuale.
Non manomettere i dati: sei riuscito abilmente ad invertire il discorso
Italia/mondo.
Guarda che 140000 le vogliono produrre solo in Italia!
E visto che dicono che il produttore è anche concesionario, le
dovrebbero vendere in Italia.
Ma ti rendi conto dell'assurdità della cosa?
doppio.massimo
2012-06-08 17:30:06 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Non manomettere i dati: sei riuscito abilmente ad invertire il discorso
Italia/mondo.
Guarda che 140000 le vogliono produrre solo in Italia!
E visto che dicono che il produttore è anche concesionario, le
dovrebbero vendere in Italia.
Ma ti rendi conto dell'assurdità della cosa?
io avevo capito che 140000 era la produzione mondiale o europea. Sarebbe
l'1% della produzione europea e lo 0,0nonsocosa di quella mondiale
GiuseppeDini
2012-06-08 18:29:24 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Non manomettere i dati: sei riuscito abilmente ad invertire il discorso
Italia/mondo.
Guarda che 140000 le vogliono produrre solo in Italia!
E visto che dicono che il produttore è anche concesionario, le
dovrebbero vendere in Italia.
Ma ti rendi conto dell'assurdità della cosa?
io avevo capito che 140000 era la produzione mondiale o europea. Sarebbe
l'1% della produzione europea e lo 0,0nonsocosa di quella mondiale
Invece è relativo all'Italia.
E comunque il paragone lo devi fare con i singoli modelli non con
l'intera produzione automobilistica.
doppio.massimo
2012-06-08 19:16:50 UTC
Permalink
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
io avevo capito che 140000 era la produzione mondiale o europea.
Sarebbe l'1% della produzione europea e lo 0,0nonsocosa di quella
mondiale
Invece è relativo all'Italia.
sicuro ?
Post by GiuseppeDini
E comunque il paragone lo devi fare con i singoli modelli non con
l'intera produzione automobilistica.
e perche' mai, di grazia ?

lo devo paragonare solo con le Panda rosse o posso considerare anche gli
altri colori ?
GiuseppeDini
2012-06-08 19:30:00 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
Post by doppio.massimo
io avevo capito che 140000 era la produzione mondiale o europea.
Sarebbe l'1% della produzione europea e lo 0,0nonsocosa di quella
mondiale
Invece è relativo all'Italia.
sicuro ?
Perché non sai leggere?
Post by doppio.massimo
Post by GiuseppeDini
E comunque il paragone lo devi fare con i singoli modelli non con
l'intera produzione automobilistica.
e perche' mai, di grazia ?
lo devo paragonare solo con le Panda rosse o posso considerare anche gli
altri colori ?
Ma voi siete fuori dalla grazie di Dio!

Il settore automotive è uno dei più forti, se non il più forte della
produzione industriale.
Movimenta miliardi di euro in tutto il mondo, ha un indotto che fa
impressione: fornitore di parti di vettura, pubblicitari,
concessionari, trasportatori, ecc.
E' un meccanismo consolidato da un secolo ed è un settore chiave di
ogni economia sviluppata.
Adesso, questo modello AirPod, senza una rete di vendita e con una
tecnologia assurda, non solo dovrebbero aspirare a rivaleggiare con
modelli tra i più venduti, ma dovrebbe quasi pretendere di sbaragliare
il mercato tradizionale.
Ma vaffannculo va..
doppio.massimo
2012-06-07 22:13:01 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e
*100 km con 1 euro*
*Questa* e' una bufala colossale.
c'e' il rimaneggiamento di repubblica :-) comunque l'un euro per 100Km si
riferisce solo alla benzina necessaria per il micromotore che riscalda
l'aria (Forse la bufala e' proprio li). Non includono il costo di
ricarica della bombola.
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
over the coming years.
Il punto non e' se o quando l'auto sara' prodotta in massa. Il punto e'
che diventa un po' difficile accusare di faciloneria chi dimostra
interesse e un minimo di ottimismo quando la stessa cosa viene fatta da
uno dei colossi mondiali. Fara' auto di standard indiano, ma Tata e' un
colosso.
BArrYZ
2012-06-08 10:43:22 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e
*100 km con 1 euro*
*Questa* e' una bufala colossale.
Post by doppio.massimo
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
over the coming years.
Repubblica sulle cose tecnico/scientifiche devo dire che non si
smentisce mai: fa puntualmente scrivere certi articoli da persone che
definire incompetenti sarebbe un eufemismo.
--
BArrYZ
GiuseppeDini
2012-06-08 11:15:57 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Post by Tommaso Russo, Trieste
Post by doppio.massimo
Ci siamo, arriva l'auto ad aria 7000 euro e
*100 km con 1 euro*
*Questa* e' una bufala colossale.
Post by doppio.massimo
http://www.tatamotors.com/media/press-releases.php?id=750
over the coming years.
Repubblica sulle cose tecnico/scientifiche devo dire che non si
smentisce mai: fa puntualmente scrivere certi articoli da persone che
definire incompetenti sarebbe un eufemismo.
La cosa che più mi ha colpito è stata che il tecnico della ditta, che
era partito con l'intenzione di gonfiare la cosa, è stato costretto a
ridimensionare un po' gli entusiasmi dell'intervistatore.
Giggi
2012-06-07 20:26:23 UTC
Permalink
Post by Nio
Ci siamo, arriva l'auto ad aria
l'ultimo (?) capitolo di una saga che va avanti da 10 anni, addirittura
il figlio che prende il testimone del padre..
Qua il riassunto delle puntate precedenti, tenuto aggiornato dal
"solito" ottimo Attivissimo:

http://attivissimo.blogspot.it/2006/03/eolo-auto-scomparsa.html



Gg
doppio.massimo
2012-06-07 20:46:35 UTC
Permalink
Post by Giggi
l'ultimo (?) capitolo di una saga che va avanti da 10 anni, addirittura
il figlio che prende il testimone del padre..
Qua il riassunto delle puntate precedenti, tenuto aggiornato dal
http://attivissimo.blogspot.it/2006/03/eolo-auto-scomparsa.html
e' un articolo di 6 anni fa, perche' non risalire agli scritti di
Leonardo allora ?

Leggiti la press release di Tata Motors (sai chi sono, vero ?) di giusto
giusto 1 mese fa. L'ho linkata in uno dei post di questo thread. E' un
po' piu' recente ed e' di un colosso del settore che ci mette tempo,
denaro e reputazione.

Non di uno che non muove il culo dalla sua sedia ma critica tutto come il
piu' presuntuoso dei tuttologi.
Giggi
2012-06-07 21:10:44 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Post by Giggi
l'ultimo (?) capitolo di una saga che va avanti da 10 anni, addirittura
il figlio che prende il testimone del padre..
Qua il riassunto delle puntate precedenti, tenuto aggiornato dal
http://attivissimo.blogspot.it/2006/03/eolo-auto-scomparsa.html
e' un articolo di 6 anni fa, perche' non risalire agli scritti di
Leonardo allora ?
se non ti fossi fermato a leggere il link ma avessi dato un'occhiata
all'articolo, avresti scoperto che è stato aggiornato a piu' riprese, e
l'ultimo aggiornamento e' di meno di due anni fa.
Riporto l'ultimissima frase, che condivido : "Conviene restare in cauta
attesa di prove concrete."
Post by doppio.massimo
Leggiti la press release di Tata Motors (sai chi sono, vero ?) di giusto
giusto 1 mese fa. L'ho linkata in uno dei post di questo thread. E' un
po' piu' recente ed e' di un colosso del settore che ci mette tempo,
denaro e reputazione.
sì. ho gia' sentito questa marca, e no, non ho letto la press release ma
prometto di rimediare, pero'la storia non depone a favore degli
inventori del mezzo. Quando vedremo sfrecciare queste macchinine senza i
problemi che hanno dimostrato di avere gli anni scorsi, allora non ci
sara' di che dubitare.
Post by doppio.massimo
Non di uno che non muove il culo dalla sua sedia ma critica tutto come il
piu' presuntuoso dei tuttologi.
Ovvviamente non e' un tuttologo pero' se c'è uno che muove il culo e si
mette in discussione è proprio Attivissimo.

Gg
Giggi
2012-06-07 21:32:59 UTC
Permalink
Post by Giggi
Quando vedremo sfrecciare queste macchinine senza i
problemi che hanno dimostrato di avere gli anni scorsi, allora non ci
sara' di che dubitare.
ecco, qui (http://www.mdi.lu/english/) pare gia' sfrecciare, dubito un
po' meno pero' staremo a vedere.


Gg
doppio.massimo
2012-06-07 22:18:10 UTC
Permalink
Post by Giggi
se non ti fossi fermato a leggere il link ma avessi dato un'occhiata
all'articolo, avresti scoperto che è stato aggiornato a piu' riprese, e
l'ultimo aggiornamento e' di meno di due anni fa.
Riporto l'ultimissima frase, che condivido : "Conviene restare in cauta
attesa di prove concrete."
sono d'accordo con lui, dovro' rivedere il mio giudizio sul tuttologo. Mi
aspettavo fosse saltato alla gola dei troll che pubblicano accordi con i
truffatori dell'auto ad aria.

Il fatto che sia cautamente possibilista e' condivisibile.
pirex
2012-06-07 21:49:57 UTC
Permalink
Post by Nio
Ci siamo, arriva l'auto ad aria
7000 euro e 100 km con 1 euro
In vendita a metà del prossimo anno la famosa MDI
Ho visto il filmato sul loro sito:
è carina, non sfigurerebbe come auto di Topolino;
é anche molto "comoda": ha due porte, una davanti ed una di dietro.
Comunque spero che funzioni.
--
La democrazia che non si propone di assicurare il benessere
materiale anche agli ultimi è falsa ; trattasi di plutocrazia. (pirex)

Luigi Einaudi: "Bisogna ricreare fiducia.
Questo è il miracolo dell’imposta straordinaria sul patrimonio"
Roberto Rosoni
2012-06-08 17:29:29 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, pirex,
il Thu, 07 Jun 2012 23:49:57 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by pirex
é anche molto "comoda": ha due porte, una davanti ed una di dietro.
Come le mani dell'Aretino Pietro? :-)
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
GiuseppeDini
2012-06-08 18:34:36 UTC
Permalink
Post by pirex
Post by Nio
Ci siamo, arriva l'auto ad aria
7000 euro e 100 km con 1 euro
In vendita a metà del prossimo anno la famosa MDI
è carina, non sfigurerebbe come auto di Topolino;
é anche molto "comoda": ha due porte, una davanti ed una di dietro.
Comunque spero che funzioni.
"Chi vive sperando, muore cagando; io non ho mai sperato, ma ho sempre
cagato, dunque sono in regola." (Carl William Brown)
Karl Merckx
2012-06-08 02:20:17 UTC
Permalink
Post by Nio
Ci siamo, arriva l'auto ad aria
7000 euro e 100 km con 1 euro
siamo arrivati al punto che invece di fare il pieno conviene cambiare
macchina (cit.)
--
orina et labora
Continua a leggere su narkive:
Loading...