Discussione:
Addio ai supersconti sui libri
(troppo vecchio per rispondere)
SyndeyBlue120d
2011-07-21 14:23:54 UTC
Permalink
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/

Grazie PD, grazie papi!
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
carlo cf
2011-07-21 14:48:49 UTC
Permalink
SyndeyBlue120d ha scritto:
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/

Qui siamo all'economia pianificata stile sovietico. Se si fa lo sconto sul
przzo di copertina, è perché il margine è adeguato e permette di farlo,
visto che nessuno vende in perdita.

Se Amazon riesce a spedirti un libro al 70% del prezzo di copertina è
perché l'editore glielo fornisce al 60%: se le imponi di venderlo a 100,
Amazon guadagnerà 40 (oppure troverà un altro modo di attirare i clienti,
tipo offrire un libro gratuito ogni x libri pagati.
Post by SyndeyBlue120d
Grazie PD, grazie papi!
Non ho capito cosa c'entra il PD

Carlo
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
SyndeyBlue120d
2011-07-21 15:02:58 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Non ho capito cosa c'entra il PD
La proposta di legge è stata fatta dal PD e votata anche dai papiboys
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
carlo cf
2011-07-21 16:38:19 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
Post by carlo cf
Non ho capito cosa c'entra il PD
La proposta di legge è stata fatta dal PD e votata anche dai papiboys
Bella cazzata.

Carlo
Roberto Rosoni
2011-07-21 18:03:11 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, carlo
cf, il Thu, 21 Jul 2011 18:38:19 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by carlo cf
Post by SyndeyBlue120d
Post by carlo cf
Non ho capito cosa c'entra il PD
La proposta di legge è stata fatta dal PD e votata anche dai papiboys
Bella cazzata.
Mi spiace, non sono d'accordo.

Una magnifica e famosa Libreria del Giallo, ha chiuso pochi mesi fa a
Milano. Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica. Tutti
piccoli negozi che vengono massacrati dal potere della GDO che riesce a
fare soldi anche con margini del 3%, sia per il volume di vendita che
per il potere contrattuale coi fornitori. Provi il negozietto a pagare a
180giornichepoidiventano270 e vediamo se non lo fanno chiudere subito.

Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.

Come mai nella maggioranza dei grandi centri urbani europei c'è un
numero estremamente limitato di grandi magazzini (molto belli e famosi,
da Harrods al El Corte Inglés passando per Lafayette e Rinascente) e
nelle grandi città italiane c'è un molto più volgare centro commerciale
ogni 500 metri? Tutti uguali. Tutti con le *stesse* cose. Ormai se un
certo tipo di bullone non lo vende castorama/leroy marlin, quel bullone
NON ESISTE.

Abbiamo copiato i Walmart americani e come quelle luccicanti merde hanno
massacrato il tessuto economico/sociale di migliaia di cittadine
americane, lo stesso abbiamo lasciato fare qui.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
myself
2011-07-21 18:16:55 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Tutti uguali. Tutti con le *stesse* cose. Ormai se un
certo tipo di bullone non lo vende castorama/leroy marlin, quel bullone
NON ESISTE.
Ovviamente tutto il tuo discorso è sacrosanto. Ma secondo me si può
tutelare la piccola distribuzione senza imporre il prezzo minimo di
Stato. Ad esempio con agevolazioni fiscali e, soprattutto, burocratiche.
Quel forfait del 5% che hanno introdotto (o proposto, boh) mi pare possa
essere adattato per il piccolo negozietto con piccolo giro, roba
introvabile e negoziante simpatico.
Del resto il 5% è pur sempre meglio dello 0% del negozietto chiuso.
BArrYZ
2011-07-22 00:21:28 UTC
Permalink
Post by myself
Ovviamente tutto il tuo discorso è sacrosanto. Ma secondo me si può
tutelare la piccola distribuzione senza imporre il prezzo minimo di
Stato. Ad esempio con agevolazioni fiscali e, soprattutto, burocratiche.
Concordo in toto. Il problema esiste e andrebbe affrontato seriamente,
ma non con misure del genere, che sono una cura ben peggiore del male.
Post by myself
Quel forfait del 5% che hanno introdotto (o proposto, boh) mi pare possa
essere adattato per il piccolo negozietto con piccolo giro, roba
introvabile e negoziante simpatico.
Magari. L'assurdo di questi criminali al Governo, e' che anno TOLTO il
regime dei minimi da un giorno all'altro (ovvero aumentera' a dismisura
il nero che era emerso con la misura di prima), e ora si puo' applicare
solo per 5 anni. Ergo dopo 5 anni, per Tremorti, una piccola libreria
puo' anche chiudere.
--
BArrYZ
Vic Damone
2011-07-21 18:14:33 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, carlo
cf, il Thu, 21 Jul 2011 18:38:19 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by carlo cf
Post by SyndeyBlue120d
Post by carlo cf
Non ho capito cosa c'entra il PD
La proposta di legge è stata fatta dal PD e votata anche dai papiboys
Bella cazzata.
Mi spiace, non sono d'accordo.
Una magnifica e famosa Libreria del Giallo, ha chiuso pochi mesi fa a
Milano. Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica. Tutti
piccoli negozi che vengono massacrati dal potere della GDO che riesce a
fare soldi anche con margini del 3%, sia per il volume di vendita che
per il potere contrattuale coi fornitori. Provi il negozietto a pagare a
180giornichepoidiventano270 e vediamo se non lo fanno chiudere subito.
Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.
però questa è una contraddizione. Se questi negozietti hanno merce
che non ha la grande distribuzione allora dovrebbero vivere o
sopravvivere
tranquillamente senza sentire la concorrenza sleale della GDO.
Roberto Rosoni
2011-07-21 18:34:01 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Vic
Damone, il Thu, 21 Jul 2011 11:14:33 -0700 (PDT), ha scritto in
Post by Vic Damone
però questa è una contraddizione. Se questi negozietti hanno merce
che non ha la grande distribuzione allora dovrebbero vivere o
sopravvivere
tranquillamente senza sentire la concorrenza sleale della GDO.
Certo, come la domanda e l'offerta s'incontrano magicamente nel punto di
equilibrio... ;-)

Nel mondo reale questi equilibri non esistono, perché sono proprio GDO e
grandi produzioni a creare il gusto della gggente.
E quindi poi il negozietto rimane a servire quei 4 gatti un po' snob che
alla sera leggono un libro anziché guardare la tv, e con un bacino così
ridotto.

Certo anche la Libreria del Giallo che ha chiuso non vendeva solo i
gialli-gioielli di piccoli editori, ma anche Faletti. Solo che Faletti
non glielo comprava nessuno perché lo trovi anche all'Esselunga ad un
prezzo come minimo a -20% e se comunque anche la Libreria lo fa a -20%
lo prendi all'esselunga lo stesso durante la spesa senza "scomodarti" ad
andare nel negozietto.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
frengo
2011-07-22 08:10:35 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Vic
Damone, il Thu, 21 Jul 2011 11:14:33 -0700 (PDT), ha scritto in
Nel mondo reale questi equilibri non esistono, perché sono proprio GDO e
grandi produzioni a creare il gusto della gggente.
E quindi poi il negozietto rimane a servire quei 4 gatti un po' snob che
alla sera leggono un libro anziché guardare la tv, e con un bacino così
ridotto.
Certo anche la Libreria del Giallo che ha chiuso non vendeva solo i
gialli-gioielli di piccoli editori, ma anche Faletti. Solo che Faletti
non glielo comprava nessuno perché lo trovi anche all'Esselunga ad un
prezzo come minimo a -20% e se comunque anche la Libreria lo fa a -20%
lo prendi all'esselunga lo stesso durante la spesa senza "scomodarti" ad
andare nel negozietto.
Una conclusione di questo tuo ragionamento e' che tutto il mondo deve
pagare i libri di piu per consentire a "quei 4 gatti un po' snob" di
trovare facilmente quello che vogliono.

L'altra conclusione e' che anche tolti gli sconti, la gente continuera'
a comprare i libri all'Esselunga senza "scomodarsi" ad andare nel
negozietto.

Allora tanto vale che costino di meno :)


frengo
cti
2011-07-21 18:33:25 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Mi spiace, non sono d'accordo.
e chi se ne frega
carlo cf
2011-07-21 19:08:34 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.
Vero, ma o si specializzano su una filiera ben precisa, di clientela o
di genere (la maggior parte), oppure si associano in gruppi di acquisto.
Il vantaggio del piccolo è di poter fare un servizio personalizzato, il
vantaggio del grande è di poter fare un servizio capillare e di massa.
IMHO il piccolo più che col prezzo bloccato lo tuteli limitando il
proliferare dei megastore in centro.

Carlo
Roberto Rosoni
2011-07-22 09:33:39 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, carlo
cf, il Thu, 21 Jul 2011 21:08:34 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by carlo cf
Post by Roberto Rosoni
Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.
Vero, ma o si specializzano su una filiera ben precisa, di clientela o
di genere (la maggior parte), oppure si associano in gruppi di acquisto.
Il vantaggio del piccolo è di poter fare un servizio personalizzato, il
vantaggio del grande è di poter fare un servizio capillare e di massa.
IMHO il piccolo più che col prezzo bloccato lo tuteli limitando il
proliferare dei megastore in centro.
Beh, quello sarebbe fondamentale.
Comunque questa faccenda erano mesi che veniva segnalata come un
problema, nel senso che dico io:

http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
carlo cf
2011-07-22 11:17:35 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Beh, quello sarebbe fondamentale.
Comunque questa faccenda erano mesi che veniva segnalata come un
http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/

A parte che è un appello *contro la proposta di legge Levi*, copio-incollo
i 4 punti:
---------------------------------------------------------------------------
1. Far riferimento a modelli culturali e a una legislatura sul libro che
ha avuto eccellenti esiti, come quelle francese e tedesca.
2. Limitare le promozioni, come avviene per tutte le altre merci e
prodotti, a due mesi l’anno, gli stessi per tutti, in modo da facilitare i
controlli.
3. Istituire un organo di controllo che preveda sanzioni per chi
trasgredisce, sia alzando lo sconto oltre il 15%, sia proponendolo in
periodi diversi dai due mesi previsti (non necessariamente consecutivi), e
dunque tanto per gli editori che per i librai o catene librarie che
vìolino le regole.
4. Delimitare il tempo in cui un libro è considerato ‘novità’ ed è quindi
sottoposto a restrizioni particolari.
---------------------------------------------------------------------------
1. Le legislazioni (non "legislature", porcazzozza: pure i librai ci si
mettono) in Europa sono abbastanza diversificate, e non mi pare che la
diversificazione sia correlata agli esiti. Ad esempio la Francia ha la
legislazione più rigorosa, ma la più alta concentrazione di vendite in
grande distribuzione specializzata (FNAC e Virgin).
2. Il problema delle promozioni è relativo, semmai quello del livello
della promozione: se si sa che a genaio si trovano i libri al 50% del
prezzo di copertina, chi li va a regalare a Natale a prezzo pieno?
3. Sanzioni pubbliche per disposizioni che riguardano al 99% rapporti fra
privati? Controllo pubblico sanzionatorio sull'editoria?
4. Eccallà: per due mesi si garantisce il massimo della mungitura, poi si
parte coi prezzi differenziati.

La domanda da fare alla sig. Bompiani è solo una: per tutelare i librai,
sarebbe disposta a rinunciare del tutto alla grande distribuzione e a
tutto ciò che comporta?

Carlo
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
doppio-massimo
2011-07-21 20:14:17 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by carlo cf
Bella cazzata.
Mi spiace, non sono d'accordo.
a parte la tirata sui piccoli negozietti schiacciati dall'eccesso di
centri commerciali. Su questa tirata sono pienamente d'accordo al 100%

A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa quando
chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva contro
l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico maniscalchi e
sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.

I negozi di dischi sono stati messi in crisi dalla distribuzione
elettronica (legale, non solo pirata), e ringrazia il cielo se trovi
ancora qualche centro commerciale in cui comprare qualche CD.

Ad ogni modo, l'effetto della legge portato come esempio di effetto
negativo e' quello per cui Amazon non puo' piu' godere del suo margine
competitivo, che deriva esclusivamente da efficienza organizzativa.

I librai hanno qualche arma di difesa in piu', rispetto i venditori di
dischi, ma hanno la sorte ampiamente segnata anche loro. Come migliaia di
mestieri prima del libraio e non ci si puo' far nulla. L'informazione e'
sempre piu' scambiata/venduta in forma digitale e sempre meno su supporto
fisico.

E questi, invece di pensare a come sviluppare e orientare questa tendenza
in modo che possa assorbire l'occupazione che inevitabilmente si perdera'
nell'informazione stampata non trovano niente di meglio da fare che
bloccare i prezzi dei libri ???

Il famoso libero mercato ?
Post by Roberto Rosoni
Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.
E non mi risulta che Amazon sia tarpata come lo e' adesso anche qu da
noi. Evidentemente non e' il prezzo basso di Amazon che fa chiudere le
librerie, ma altri fattori che qui ci sono e la no.

By the way, questa e' una legge che favorisce spudoratamente Mondadori.
Vorrei conoscere il nome del firmatario del PD e chiedergli quanti
soldini gli ha frtuttato il presentare quella legge.

Mondadori... che gli ebook possano mandarla in rovina al piu' presto !
Roberto Rosoni
2011-07-21 21:03:51 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 20:14:17 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa quando
chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva contro
l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico maniscalchi e
sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Ok. sei uno dei tanti col cervello bruciato dagli emmeppittrè senza
"anima", ascoltati tramite due supposte conficcate nei dotti auditivi.
Niente più concept, niente più album. Delle belle bloblist con Vivaldi
intercalato a ledigaga... tanto sull'aipodde c'è pure il tasto
"shuffle".
Post by doppio-massimo
I negozi di dischi sono stati messi in crisi dalla distribuzione
elettronica (legale, non solo pirata), e ringrazia il cielo se trovi
ancora qualche centro commerciale in cui comprare qualche CD.
Io non ringrazio il cielo. Io piango a pensare come la musica sia
passata dall'essere come piatti cucinati con amore da un grande chef o
da una brava e materna cuoca di trattoria, all'essere come le patatine
bisunte del mecdonald.
Post by doppio-massimo
Mondadori... che gli ebook possano mandarla in rovina al piu' presto !
http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
SydneyBlue120d
2011-07-21 21:28:49 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Ok. sei uno dei tanti col cervello bruciato dagli emmeppittrè senza
"anima", ascoltati tramite due supposte conficcate nei dotti auditivi.
Niente più concept, niente più album. Delle belle bloblist con Vivaldi
intercalato a ledigaga... tanto sull'aipodde c'è pure il tasto
"shuffle".
Io ascolto quasi solo musica liquida, codificata in FLAC da CD originali ed
ascoltata tramite Samsung Galaxy S, con apposita modifica sw che lo rende il
lettore portatile con la migliore qualità audio esistente al mondo, con
tanto di sovracampionamento a 128x e antijitter.

Volendo esagerare però ci sarebbe anche questa possibilità

http://www.qobuz.com/qualite/Studio-Masters/telechargement-ecoute-albums?qref=col

Tremendo il tasto shuffle in effetti, ma è questione di gusti :P
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/xzacN
Elenco Film 2K - 4K: http://goo.gl/n7H4z
BArrYZ
2011-07-22 00:41:18 UTC
Permalink
Post by SydneyBlue120d
Io ascolto quasi solo musica liquida, codificata in FLAC da CD originali
ed ascoltata tramite Samsung Galaxy S, con apposita modifica sw che lo
rende il lettore portatile con la migliore qualità audio esistente al
mondo
Ma tu la musica la ascolti con le orecchie, quindi percepisci delle
perturbazioni meccaniche *fisiche*, oppure al loro posto hai due prese USB?

No perche' ti do questa rivelazione: tu puoi usare la codifica binaria,
la ridondanza e la banda passante che ti pare, ma se poi il segnale lo
fai andare ad un pre di merda e poi a delle cuffie di diarrea, non e'
che la musica liquida diventi magicamente cioccolata. O meglio, magari
potra' sembrarlo, ma l'unica cosa che le accomunerebbe forse sarebbe
solo il colore.
--
BArrYZ
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:15:32 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Ma tu la musica la ascolti con le orecchie, quindi percepisci delle
perturbazioni meccaniche *fisiche*, oppure al loro posto hai due prese USB?
?
Post by BArrYZ
No perche' ti do questa rivelazione: tu puoi usare la codifica binaria,
la ridondanza e la banda passante che ti pare, ma se poi il segnale lo
fai andare ad un pre di merda e poi a delle cuffie di diarrea, non e'
che la musica liquida diventi magicamente cioccolata. O meglio, magari
potra' sembrarlo, ma l'unica cosa che le accomunerebbe forse sarebbe
solo il colore.
?

Ripeto quello che ho scritto sopra: Il Galaxy S con Voodoo è il migliore
riproduttore audio portatile esistente al mondo, se usassi un lettore CD
portatile (devo averne ancora uno da qualche parte) la qualità sarebbe
inferiore, a parità di condizioni, con la possibilità di ascoltare
musica con materiale sorgente di qualità superiore a quello del CD.

Il discorso delle cuffie rimane sempre valido e ne sono consapevole,
anche qui non capisco il senso del tuo discorso.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
doppio-massimo
2011-07-21 22:43:08 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa
quando chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva
contro l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico
maniscalchi e sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Ok. sei uno dei tanti col cervello bruciato dagli emmeppittrè senza
"anima", ascoltati tramite due supposte conficcate nei dotti auditivi.
doppio.massimo: Rosoni, guarda che sta diluviando
Roberto Rosoni: OK, sei uno dei tanti col cervello bruciato dalla pioggia
che lo inzuppa e pensa sia bello farsi la doccia all'aperto.

Mi spieghi che consecutio logica hai applicato ? Fai un reality check
prima di entrare in polemiche inutili. Una cosa e' quello che vorremmo,
un'altra e' il modo in cui va il mondo. Essere nostalgici non serve
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
I negozi di dischi sono stati messi in crisi dalla distribuzione
elettronica (legale, non solo pirata), e ringrazia il cielo se trovi
ancora qualche centro commerciale in cui comprare qualche CD.
Io non ringrazio il cielo. Io piango a pensare come la musica sia
passata dall'essere come piatti cucinati con amore da un grande chef o
da una brava e materna cuoca di trattoria, all'essere come le patatine
bisunte del mecdonald.
Piatti cucinati ? Hai idea di quanta percentuale del prezzo va all'autore
e quanta rimane in tasca agli editori musicali ? Se questi falliscono E'
SOLO COLPA LORO. Se si sviluppano metodi alternativi per fruire
dell'esperienza musicale e' per tagliarli fuori.

Se sei passato dai vinili ai CD, il processo evolutivo lo hai gia'
seguito anche tu in passato. Se decidi che ulteriori evoluzioni nella
fruizione della musica sono solo spazzatura, e' perche' adesso sei piu'
vecchio.

comunque il discorso era sui libri.
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
Mondadori... che gli ebook possano mandarla in rovina al piu' presto !
Roberto Rosoni
2011-07-22 05:40:50 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 22:43:08 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa
quando chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva
contro l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico
maniscalchi e sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Ok. sei uno dei tanti col cervello bruciato dagli emmeppittrè senza
"anima", ascoltati tramite due supposte conficcate nei dotti auditivi.
doppio.massimo: Rosoni, guarda che sta diluviando
Roberto Rosoni: OK, sei uno dei tanti col cervello bruciato dalla pioggia
che lo inzuppa e pensa sia bello farsi la doccia all'aperto.
Anche per SydneyBlue.

Non avete capito: non è l'MP3 il problema. E' la modalità di fruizione
(playlist, acquisto di brani singoli) consentita ed incoraggiata che ha
rovinato completamente la "poesia" che c'era intorno al concetto di
"album" (CD e vinile sono da questo punto di vista equivalenti).
Poi c'è da dire che il 99% delle persone oggi usa apparecchi schifidi
per ascoltare, ma questo problema è secondario.
Post by doppio-massimo
Mi spieghi che consecutio logica hai applicato ? Fai un reality check
prima di entrare in polemiche inutili. Una cosa e' quello che vorremmo,
un'altra e' il modo in cui va il mondo. Essere nostalgici non serve
E un'altra è dire "se è più nuovo allora è meglio".
Post by doppio-massimo
Post by Roberto Rosoni
Io non ringrazio il cielo. Io piango a pensare come la musica sia
passata dall'essere come piatti cucinati con amore da un grande chef o
da una brava e materna cuoca di trattoria, all'essere come le patatine
bisunte del mecdonald.
Piatti cucinati ? Hai idea di quanta percentuale del prezzo va all'autore
e quanta rimane in tasca agli editori musicali ?
Sì, ma il mio discorso è diverso.
Post by doppio-massimo
Se sei passato dai vinili ai CD, il processo evolutivo lo hai gia'
seguito anche tu in passato.
Falso. Perché il CD ha mantenuto, anzi ha migliorato il concetto di
"album", mettendo booklet spesso più completi che nel vinile.
Post by doppio-massimo
Se decidi che ulteriori evoluzioni nella
fruizione della musica sono solo spazzatura, e' perche' adesso sei piu'
vecchio.
No. Perché so che cosa si sta perdendo. Io non lo perderò, ma compatisco
le nuove generazioni.
Post by doppio-massimo
comunque il discorso era sui libri.
E io segnalo per la terza volta questo:

http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/
(http://tinyurl.com/3cswhr2)
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:19:37 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Non avete capito: non è l'MP3 il problema. E' la modalità di fruizione
(playlist, acquisto di brani singoli) consentita ed incoraggiata che ha
rovinato completamente la "poesia" che c'era intorno al concetto di
"album" (CD e vinile sono da questo punto di vista equivalenti).
Potrei anche essere d'accordo, ma noi cosa ci possiamo fare, oltre a
continuare ad acquistare ed incoraggiare l'acquisto di CD originali?
BTW, capita spesso che il CD fisico sia più economico dell'album su
iTunes, quindi il problema per noi non si pone.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
Porco Rosso
2011-07-22 09:30:37 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
Post by Roberto Rosoni
Non avete capito: non è l'MP3 il problema. E' la modalità di fruizione
(playlist, acquisto di brani singoli) consentita ed incoraggiata che ha
rovinato completamente la "poesia" che c'era intorno al concetto di
"album" (CD e vinile sono da questo punto di vista equivalenti).
Potrei anche essere d'accordo, ma noi cosa ci possiamo fare, oltre a
continuare ad acquistare ed incoraggiare l'acquisto di CD originali?
BTW, capita spesso che il CD fisico sia più economico dell'album su
iTunes, quindi il problema per noi non si pone.
Considerazione accessoria: ci sono ottimi motivi ecologici e di
sostenibilità per smettere di acquistare merce solida, quando è
possibile farne a meno.

Porco Rosso
BArrYZ
2011-07-22 12:54:16 UTC
Permalink
Post by Porco Rosso
Considerazione accessoria: ci sono ottimi motivi ecologici e di
sostenibilità per smettere di acquistare merce solida, quando è
possibile farne a meno.
Vero, ma in generale *non* e' il caso dei libri, e' stato dimostrato
centinaia di volte.
--
BArrYZ
doppio-massimo
2011-07-22 16:42:27 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
Mi spieghi che consecutio logica hai applicato ? Fai un reality check
prima di entrare in polemiche inutili. Una cosa e' quello che vorremmo,
un'altra e' il modo in cui va il mondo. Essere nostalgici non serve
E un'altra è dire "se è più nuovo allora è meglio".
No, l'altra e' rassegnarsi che biada selle e cavalli sono ormai obsoleti
e che quindi l'equitazione e' una cosa d'elite. Piaccia o non piaccia.

Del resto se proprio vuoi tutto l'album, puoi comprare elettronicamente
anche tutto l'album, completo di locandina e testi in PDF.
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
Se sei passato dai vinili ai CD, il processo evolutivo lo hai gia'
seguito anche tu in passato.
Falso. Perché il CD ha mantenuto, anzi ha migliorato il concetto di
"album", mettendo booklet spesso più completi che nel vinile.
Si ma ha peggiorato la qualita' audio, almeno secondo i fanatici del
vinile (io non sento la differenza con un buon mp3 quindi non faccio
testo)
Butthole Spelunker
2011-07-22 17:23:13 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Non avete capito: non è l'MP3 il problema. E' la modalità di fruizione
(playlist, acquisto di brani singoli) consentita ed incoraggiata che ha
rovinato completamente la "poesia" che c'era intorno al concetto di
"album" (CD e vinile sono da questo punto di vista equivalenti).
Solo una minima percentuale di album è concepita come un unicum, tutto il
resto sono semplici raccolte di canzoni composte in un periodo di tempo più
o meno limitato. Spesso poi, soprattutto in ambito mainstream, quello che
conta sono i singoli, tutto il resto serve solo da riempitivo per
raggiungere la durata totale necessaria per poter vendere il supporto a
prezzo pieno.
Che male c'è quindi ad acquistare soltanto le canzoni che ti piacciono
tralasciando tutto il resto, che magari non è all'altezza? Voler per forza
possedere e ascoltare l'intero album (o l'intera discografia) di un artista
a volte denota soltanto una certa propensione al feticismo, al completismo e
al collezionismo.


Saluti
BS

NB: continuo a comprare caterve di album in formato fisico e non ho mai
speso un centesimo per la musica liquida, e penso che mai lo farò.
Loreto Van de Velde
2011-07-22 18:10:22 UTC
Permalink
Post by Butthole Spelunker
Che male c'è quindi ad acquistare soltanto le canzoni che ti piacciono
tralasciando tutto il resto, che magari non è all'altezza? Voler per
forza possedere e ascoltare l'intero album (o l'intera discografia) di
un artista a volte denota soltanto una certa propensione al feticismo,
al completismo e al collezionismo.
Quoto aggiungendo un doveroso: comunque cazzi suoi.
Questo voler sindacare su quale sia il modo migliore di fruire di quello
che alla fine è un piacere prettamente personale lo trovo quasi
inconcepibile.
Sono dispostissimo pure ad ascoltare Lady Gaga se un giorno dovesse mai
fare qualcosa che mi garba. Che cazzo me ne frega se i Pink Floyd o
Mozart sono più bravi, ascolterò pure loro, oppure no se non mi piacciono.
Se poi li voglio ascoltare su vinile li ascolto su vinile. Senno' me li
scarico, se invece mi piace ascoltarli sulla radio che gracchia li sento
lì, anche perché che stracazzo di minchia [cit] me ne frega con quale
font è stampato Delitto e Castigo? Se il libro ha la copertina rigida o
molle? Ma poi se a qualcuno frega qualcosa, comunque cazzi suoi.
Posso andare al Louvre senza guardare la Gioconda visto che a me non mi
è mai piaciuta?
Sono talmente tante le cose belle tra cui scegliere che alla fine non
capisco questa necessità di darsi per forza le martellate sui coglioni.
--
olé
Accio
2011-07-25 20:20:59 UTC
Permalink
Post by Loreto Van de Velde
Quoto aggiungendo un doveroso: comunque cazzi suoi.
Questo voler sindacare su quale sia il modo migliore di fruire di quello
che alla fine è un piacere prettamente personale lo trovo quasi
inconcepibile.
Sono dispostissimo pure ad ascoltare Lady Gaga se un giorno dovesse mai
fare qualcosa che mi garba. Che cazzo me ne frega se i Pink Floyd o
Mozart sono più bravi, ascolterò pure loro, oppure no se non mi piacciono.
Se poi li voglio ascoltare su vinile li ascolto su vinile. Senno' me li
scarico, se invece mi piace ascoltarli sulla radio che gracchia li sento
lì, anche perché che stracazzo di minchia [cit] me ne frega con quale
font è stampato Delitto e Castigo? Se il libro ha la copertina rigida o
molle? Ma poi se a qualcuno frega qualcosa, comunque cazzi suoi.
Posso andare al Louvre senza guardare la Gioconda visto che a me non mi
è mai piaciuta?
Sono talmente tante le cose belle tra cui scegliere che alla fine non
capisco questa necessità di darsi per forza le martellate sui coglioni.
Amo questi post.
Loreto Van de Velde
2011-07-26 17:06:19 UTC
Permalink
Post by Accio
Post by Loreto Van de Velde
Sono talmente tante le cose belle tra cui scegliere che alla fine non
capisco questa necessità di darsi per forza le martellate sui coglioni.
Amo questi post.
Grazie. Rileggendo è un vero e proprio pippone.
:-)
--
olé
Butthole Spelunker
2011-07-22 19:21:40 UTC
Permalink
Post by Butthole Spelunker
Solo una minima percentuale di album è concepita come un unicum, tutto il
resto sono semplici raccolte di canzoni composte in un periodo di tempo
più o meno limitato. Spesso poi, soprattutto in ambito mainstream, quello
che conta sono i singoli, tutto il resto serve solo da riempitivo per
raggiungere la durata totale necessaria per poter vendere il supporto a
prezzo pieno.
Aggiungo anche che l'album musicale è un concetto relativamente recente,
nato con l'industria discografica come sistema per impacchettare e vendere
al pubblico le composizioni degli artisti sfruttando al meglio i formati a
quel tempo disponibili, perciò quanto di più lontano possibile da concetti
come la "poesia".
Solo qualche decennio dopo, negli anni '60, si è cercato di nobilitare quel
modello e sono nati i concept album.


Saluti
BS
Porco Rosso
2011-07-22 06:49:13 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 20:14:17 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa quando
chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva contro
l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico maniscalchi e
sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Ok. sei uno dei tanti col cervello bruciato dagli emmeppittrè
Non c'è cazzi Rosoni, a conoscerti meglio, fruga fruga e pialla pialla,
viene fuori sempre il solito coglione.

Porco Rosso
Roberto Rosoni
2011-07-21 21:08:00 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 20:14:17 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa quando
chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva contro
l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico maniscalchi e
sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Dimenticavo. Senza offesa, tu mi sembri quell'operaio col megaplasma in
salotto pagato meno di mille euro, che si lamenta perché la sua fabbrica
ha chiuso a causa della concorrenza cinese.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
doppio-massimo
2011-07-21 22:46:32 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
A parte questo, se il negozio di CD chiude... tu pensa 100 anni fa
quando chiudevano i fornitori di biada per cavalli, e qualcuno inveiva
contro l'automobile, mercato rampante, che metteva sul lastrico
maniscalchi e sellai. Senza offesa, mi sembri quel qualcuno.
Dimenticavo. Senza offesa, tu mi sembri quell'operaio col megaplasma in
salotto pagato meno di mille euro, che si lamenta perché la sua fabbrica
ha chiuso a causa della concorrenza cinese.
Comunque chi vendeva biada a un certo punto ha dovuto, suo malgrado,
cambiare mestiere.
BArrYZ
2011-07-22 00:50:27 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
Comunque chi vendeva biada a un certo punto ha dovuto, suo malgrado,
cambiare mestiere.
Questo e' vero, ma secondo me questo non e' il caso.

I libri in realta' non sono cosi' in crisi, come medium. O meglio non
come si vuole far sembrare. Il cartaceo, almeno fino a quando la
percezione delle informazioni passera per l'apparato visivo (ovvero fino
a quando l'uomo non sviluppera' interfacce che si colleghino
direttamente alla sinapsi, bypassando gli occhi) rimarra' per *molto*
tempo ancora lo strumento con il miglior rapporto costi/benefici (quindi
anche durabilita', sostenibilita', oltre a tanti altri) per diffondere e
storare informazioni da fruire per via ottica.

Nel caso dei cavalli invece, e' facile dimostrare che ad un certo punto
le performance richieste (in primis a livello di produzione nell'era
industriale) non erano piu' tali da poter competere con il livello di
costi/benefici offerti dal motore a scoppio. Ergo il cavallo ha perso il
suo primato. Ma era una cosa prevedibile e soprattutto proprio
misurabile, nel caso del libro assolutamente non e' (ancora) cosi', ma
neanche lontanamente.
--
BArrYZ
doppio-massimo
2011-07-22 16:46:16 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Post by doppio-massimo
Comunque chi vendeva biada a un certo punto ha dovuto, suo malgrado,
cambiare mestiere.
Questo e' vero, ma secondo me questo non e' il caso.
I libri in realta' non sono cosi' in crisi, come medium. O meglio non
come si vuole far sembrare. Il cartaceo, almeno fino a quando la
sono gia' in crisi, altrimenti non avremmo questo thread. non sono ancora
defunti, come i supporti musicali, ma il trend e' gia' bell'evidente
Post by BArrYZ
percezione delle informazioni passera per l'apparato visivo (ovvero fino
a quando l'uomo non sviluppera' interfacce che si colleghino
direttamente alla sinapsi, bypassando gli occhi) rimarra' per *molto*
tempo ancora lo strumento con il miglior rapporto costi/benefici (quindi
anche durabilita', sostenibilita', oltre a tanti altri) per diffondere e
storare informazioni da fruire per via ottica.
Se dici questo e' perche' forse non hai mai letto un libro su un ebook
(vero, non un'ipad) oppure l'hai fatto ma non riesci ad immaginare come
saranno questi oggetti nel giro di 3/5 anni. 3/5, non 30/50...
Loreto Van de Velde
2011-07-22 17:39:46 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
Se dici questo e' perche' forse non hai mai letto un libro su un ebook
(vero, non un'ipad) oppure l'hai fatto ma non riesci ad immaginare come
saranno questi oggetti nel giro di 3/5 anni. 3/5, non 30/50...
Sono curioso anch'io di sapere se BArrYZ ha mai letto un ebook e nel
caso perché non gli è piaciuto.
--
olé
carlo cf
2011-07-21 21:53:42 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
Mondadori... che gli ebook possano mandarla in rovina al piu' presto !
Più che gli ebook in sé e per sé, succederà quando gli autori si
autoproduranno i libri in versione elettronica: credo che sulle ediwioni
cartacee prendano in media il 10% sul prezzo di copertina, per cui loro
il margine molto ampio ce l'hanno.

Non ci vuole molto, basta che qualche nome di peso faccia la mossa di
cedere all'editore solo i diritti di riproduzione a stampa, ma *non*
quelli di riproduzione digitale.

Carlo
doppio-massimo
2011-07-21 22:50:20 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Non ci vuole molto, basta che qualche nome di peso faccia la mossa di
cedere all'editore solo i diritti di riproduzione a stampa, ma *non*
quelli di riproduzione digitale.
quello che potrebbe succedere, invece, e' che l'autore pubblichera' il
libro in proprio, bypassando del tutto gli editori.

Per chi lo vuole cartaceo... print on demand !

Il digitale sta facendo saltare uno per uno un sacco di posizioni di
rendita. E' un trend da assecondare, magari regolare, non certo da cercar
di arrestare.
carlo cf
2011-07-22 06:25:56 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
Post by carlo cf
Non ci vuole molto, basta che qualche nome di peso faccia la mossa di
cedere all'editore solo i diritti di riproduzione a stampa, ma *non*
quelli di riproduzione digitale.
quello che potrebbe succedere, invece, e' che l'autore pubblichera' il
libro in proprio, bypassando del tutto gli editori.
Potrebbe essere il caso di qualche libro e di qualche autore, ma dubito
che la generalità degli autori "riconosciuti" accetterebbe il rischio di
essere unicamente sullo stesso canale di distribuzione con me che vendo
le liste della spesa.

A meno che la funzione preselettiva degli editori passi a google o apple
(o a non so chi).

Carlo
doppio-massimo
2011-07-22 16:49:36 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Post by doppio-massimo
quello che potrebbe succedere, invece, e' che l'autore pubblichera' il
libro in proprio, bypassando del tutto gli editori.
Potrebbe essere il caso di qualche libro e di qualche autore, ma dubito
che la generalità degli autori "riconosciuti" accetterebbe il rischio di
essere unicamente sullo stesso canale di distribuzione con me che vendo
le liste della spesa.
Non accadra' tutto insieme, ovviamente, ma immagina www.kenfollet.it. Li
sopra ci troveresti solo i suoi libri, non la tua lista della spesa.
Post by carlo cf
A meno che la funzione preselettiva degli editori passi a google o apple
(o a non so chi).
Per chi non e' ancora Ken Follet, adesso non e' facile autovendersi, su
google rischi davvero di trovare la tua lista della spesa. Potrebbe (e
forse lo sara') essere un'opportunita' per un nuovo tipo di social
network specializzato, o altri meccanismi simili per portare alla
visibilita' il grano dalla crusca circostante.
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:21:45 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
Il digitale sta facendo saltare uno per uno un sacco di posizioni di
rendita. E' un trend da assecondare, magari regolare, non certo da cercar
di arrestare.
Questo nei nostri sogni, in itaGlia spesso gli ebook costano uguali o di
più dei libri cartacei :(
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
doppio-massimo
2011-07-22 16:51:04 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
Post by doppio-massimo
Il digitale sta facendo saltare uno per uno un sacco di posizioni di
rendita. E' un trend da assecondare, magari regolare, non certo da
cercar di arrestare.
Questo nei nostri sogni, in itaGlia spesso gli ebook costano uguali o di
più dei libri cartacei :(
In itaglia gli ebook hanno un prezzo simile a quello di libri cartacei...
la forbice tra costo e' prezzo e' destinata a scendere, e se non scende
sua sponte e' destinata a crollare di botto, ad un certo punto.
Roberto Rosoni
2011-07-22 09:26:45 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 22:50:20 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
Per chi lo vuole cartaceo... print on demand !
Ottima per il bilancio di una SpA o per gli autori-a-proprie-spese che
prima si svenavano.

Qui stiamo parlando di *libri* sai quelle cose rilegate decentemente,
con l'odore di carta, colla e inchiostro e non di toner elettrostatico e
che non si spaginano alla terza apertura? Quelli con le copertine
rigide, spesso con "ricche" e attraenti sovracoperte stampate, lucidate
UV, con riserve di ori a caldo e sbalzi a secco?
Ecco.
Post by doppio-massimo
Il digitale sta facendo saltare uno per uno un sacco di posizioni di
rendita. E' un trend da assecondare, magari regolare, non certo da cercar
di arrestare.
Capito. E mi raccomando, non saper fare 31x41 a mente... c'è la
calcolatrice.
E non aprire mai un atlante, ci sono gughelmaps e il gipiesse.
Mai memorizzare niente... ci pensa gughel che indicizza la vichi...

Buona fortuna, ragazzi, buona fortuna. Ma niente paura. Al massimo le
future generazioni di macchine vi useranno come sognanti fonti di
energia...
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
Porco Rosso
2011-07-22 09:33:58 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
doppio-massimo, il Thu, 21 Jul 2011 22:50:20 GMT, ha scritto in
Post by doppio-massimo
Per chi lo vuole cartaceo... print on demand !
Ottima per il bilancio di una SpA o per gli autori-a-proprie-spese che
prima si svenavano.
Qui stiamo parlando di *libri* sai quelle cose rilegate decentemente,
con l'odore di carta, colla e inchiostro e non di toner elettrostatico e
che non si spaginano alla terza apertura? Quelli con le copertine
rigide, spesso con "ricche" e attraenti sovracoperte stampate, lucidate
UV, con riserve di ori a caldo e sbalzi a secco?
Ecco.
Ecco, feticci, contenitori, medium.
Post by Roberto Rosoni
Post by doppio-massimo
Il digitale sta facendo saltare uno per uno un sacco di posizioni di
rendita. E' un trend da assecondare, magari regolare, non certo da cercar
di arrestare.
Capito. E mi raccomando, non saper fare 31x41 a mente... c'è la
calcolatrice.
Rosoni, sai scuoiare un cervo?
Post by Roberto Rosoni
E non aprire mai un atlante, ci sono gughelmaps e il gipiesse.
Mai memorizzare niente... ci pensa gughel che indicizza la vichi...
Rosoni, sai scegliere il momento migliore per piantare il grano?
Post by Roberto Rosoni
Buona fortuna, ragazzi, buona fortuna. Ma niente paura. Al massimo le
future generazioni di macchine vi useranno come sognanti fonti di
energia...
E' l'evoluzione, baby, e tu non puoi farci nulla.

Porco Rosso
doppio-massimo
2011-07-22 16:52:49 UTC
Permalink
Post by Porco Rosso
Rosoni, sai scuoiare un cervo?
Rosoni, sai scegliere il momento migliore per piantare il grano?
ottimi paragoni, stavo esaurendo la fantasia, visto che cavalli/auto non
bastava :-)
Porco Rosso
2011-07-22 09:34:28 UTC
Permalink
Il 22/07/2011 11.26, Roberto Rosoni ha scritto:

Il bello è che quando si parla di TAV accusi i NOTAV di essere dei
neoluddisti...

Porco Rosso
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:43:00 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Qui stiamo parlando di *libri* sai quelle cose rilegate decentemente,
con l'odore di carta, colla e inchiostro e non di toner elettrostatico e
che non si spaginano alla terza apertura? Quelli con le copertine
rigide, spesso con "ricche" e attraenti sovracoperte stampate, lucidate
UV, con riserve di ori a caldo e sbalzi a secco?
Ecco.
Hai presente la comodità di avere tutti i libri che vuoi sempre
sottomano, senza doverli mai cercare, senza occupare spazio, senza mai
degradarsi, portandoteli sempre con Te H24 ovunque, potendoli leggere
con o senza occhiali, trovando in un attimo quella frase che ti è venuta
in mente ecc. ecc.?
Ecco.
Post by Roberto Rosoni
Capito. E mi raccomando, non saper fare 31x41 a mente... c'è la
calcolatrice.
E non aprire mai un atlante, ci sono gughelmaps e il gipiesse.
Mai memorizzare niente... ci pensa gughel che indicizza la vichi...
E' uscito uno studio che dimostra come effettivamente il cervello si
stia adeguando non più a memorizzare le informazioni, ma ad impare le
strategie più efficienti per reperirle.
Post by Roberto Rosoni
Buona fortuna, ragazzi, buona fortuna. Ma niente paura. Al massimo le
future generazioni di macchine vi useranno come sognanti fonti di
energia...
?

BTW anche all'Università ho sempre detestato gli insegnati che si
eccitavano con gli studenti che imparavano tutto a pappagallo,
fortunatamente qualcuno faceva loro la domandina che implicava un
minimissimo di ragionamento, e il loro ripetere ipnotico di parole si
fermava di colpo :P
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
steinfeld
2011-07-22 17:10:04 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
Hai presente la comodità di avere tutti i libri che vuoi sempre
sottomano, senza doverli mai cercare, senza occupare spazio, senza mai
degradarsi, portandoteli sempre con Te H24 ovunque, potendoli leggere
con o senza occhiali, trovando in un attimo quella frase che ti è venuta
in mente ecc. ecc.?
Esatto e poi diciamolo una volte per tutte: la carta dei libri che
circolano al giorno d'oggi, nella maggior parte dei casi *puzza*, perché
è di qualità scadente.
--
s.

What's the difference between a priest and acne?
Acne waits 'til you're a teen to come on your face.
Nathan
2011-07-22 11:23:12 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
E non aprire mai un atlante, ci sono gughelmaps e il gipiesse.
Mai memorizzare niente... ci pensa gughel che indicizza la vichi...
Questo è indifferente: che tu debba usare un'interfaccia neurale per
reperire informazioni o Google o GPS per sapere dove diavolo ti trovi o il
percorso più breve per raggiungere un traguardo, non cambia molto. Se tutta
questa tecnologia del cazzo dovesse scomparire di colpo allora torneremo ad
usare regoli e registratori di cassa elettromeccanici ed il cervello sarà
costretto a riadattarsi grazie alla neuroplasticità che ci ha fatto
compiere il balzo evolutivo dai primati. Ma non puoi in linea di principio
fermare la tecnologia.
--
Massimo < Nathan > Salvioni
***@gmail.com
http://www.anobii.com/people/natanaele/
Roberto Rosoni
2011-07-22 13:56:26 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare, Nathan,
il Fri, 22 Jul 2011 13:23:12 +0200, ha scritto in it.media.tv a
Post by Nathan
Ma non puoi in linea di principio
fermare la tecnologia.
Credo si sappia che sono un tecnofanatico. Ma la tecnologia mi piace
quando mi aiuta, non quando mi toglie delle facoltà.

Evoluzione sì, involuzione no.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
Nathan
2011-07-22 14:52:49 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Credo si sappia che sono un tecnofanatico. Ma la tecnologia mi piace
quando mi aiuta, non quando mi toglie delle facoltà.
Forse non hai colto il nesso del mio ragionamento.
Google Maps, motori di ricerca, GPS e telefonini altro non sono che protesi
o estensioni delle nostre facoltà mentali. Certo che imparare poesie a
memoria, nomi di città e di luoghi, date di nascita, tabelline ed equazioni
richiede un dispendio di energie *maggiore* rispetto ad una interfaccia
informatica che ti permette di reperire queste informazioni
*immediatamente*. Ma non sono convinto che questo significa necessariamente
minore plasticità neurale, semmai stiamo evolvendo in qualcosa che si
interfaccia direttamente alla nostra estensione mentale, lo strumento
informatico. E' come se al posto della memoria neuronale adesso abbiamo a
disposizione una nuvola - un cloud di informazioni immediatamente
disponibili, e questo lo vedo come un vantaggio - una evoluzione
informatica, non una involuzione neuronale. In fondo, se oggi potresti
interfacciarti a Google tramite un layer neuronale, quale sarebbe la
differenza rispetto alla tradizionale memoria neuronica? una memoria
allenata, non impiega forse lo stesso tipo di energie che si impiega con la
nostra abituale consuetudine nell'usare Google?
Post by Roberto Rosoni
Evoluzione sì, involuzione no.
Ciò verso cui stiamo evolvendo, non è dato saperlo. Almeno nell'immediato.
Una diversa forma di intelligenza non è detto che sia più stupida.
Almeno apparentemente.
Dico, il cloud computing può farci diventare collettivamente più
intelligenti, anche se singolarmente avremo CPU meno potenti.
Ciao.
--
Massimo < Nathan > Salvioni
***@gmail.com
http://www.anobii.com/people/natanaele/
SydneyBlue120d
2011-07-21 20:54:47 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Andate in giro per l'Europa: trovate negozietti, piccole librerie
incantevoli, piccoli negozi di musica, piccoli fornitori di cose
impossibili da trovare dal solito mediaworld del cazzo o nel solito
megamulticenter massificato.
Caro Roberto, e credi che all'estero ci siano provvedimenti come quello in
oggetto?

Personalmente ne dubito molto, ma non conoscendo le realtà estere non mi
esprimo.

Certo che tutte le opere dell'ingegno hanno i giorni contati:

- I negozi di CD sono scomparsi ovunque;
- I libri saranno soppiantati dagli e-book;
- Apple nei nuovi MAC appena presentati ha rimosso il lettore CD/DVD e punta
nel lungo termine a vendere tutti le applicazioni tramite iTunes.
Post by Roberto Rosoni
Abbiamo copiato i Walmart americani e come quelle luccicanti merde hanno
massacrato il tessuto economico/sociale di migliaia di cittadine
americane, lo stesso abbiamo lasciato fare qui.
Noi copiamo solo er peggio, mica è una novità :(
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/xzacN
Elenco Film 2K - 4K: http://goo.gl/n7H4z
Roberto Rosoni
2011-07-21 21:10:26 UTC
Permalink
Probabilmente perché proprio non aveva niente di meglio da fare,
SydneyBlue120d, il Thu, 21 Jul 2011 22:54:47 +0200, ha scritto in
Post by SydneyBlue120d
Caro Roberto, e credi che all'estero ci siano provvedimenti come quello in
oggetto?
Se ho ben capito, sì.
http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/
Post by SydneyBlue120d
- I negozi di CD sono scomparsi ovunque;
Solo in Italia.
Post by SydneyBlue120d
- I libri saranno soppiantati dagli e-book;
Come le auto hanno soppiantato le biciclette.
Post by SydneyBlue120d
- Apple nei nuovi MAC appena presentati ha rimosso il lettore CD/DVD e punta
nel lungo termine a vendere tutti le applicazioni tramite iTunes.
Buon per Nio.
--
Roberto Rosoni

Good night, and good luck.
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:24:09 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
http://temi.repubblica.it/micromega-online/cosi-la-legge-sul-prezzo-del-libro-uccidera-editori-e-librai-indipendenti-intervista-a-ginevra-bompiani-audio/
Me lo leggo.
Post by Roberto Rosoni
Post by SydneyBlue120d
- I negozi di CD sono scomparsi ovunque;
Solo in Italia.
In realtà ripensandoci direi che non è vero nemmeno in Italia: Vedi
Feltrinelli, FNAC ecc.
Post by Roberto Rosoni
Post by SydneyBlue120d
- I libri saranno soppiantati dagli e-book;
Come le auto hanno soppiantato le biciclette.
:)
Post by Roberto Rosoni
Buon per Nio.
E' un trend generale che riguarda tutto il mondo del sw, non t'illudere.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
BArrYZ
2011-07-22 00:33:21 UTC
Permalink
Post by SydneyBlue120d
- Apple nei nuovi MAC appena presentati ha rimosso il lettore CD/DVD e
punta nel lungo termine a vendere tutti le applicazioni tramite iTunes.
E questa notizia cosa dimostrerebbe, di grazia ??!?

Perche e' come dire: "Il mondo sta cambiando: Berlusconi ha abolito i
gratta e vinci cartacei. Adesso si venderenno solo tramite il Digitale
terrestre o su MerdaSetPremium."

Viene da dire: mecojoni.
--
BArrYZ
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:26:10 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
E questa notizia cosa dimostrerebbe, di grazia ??!?
Ciò che ho scritto all'inizio, ossia che i supporti materiali delle
opere dell'ingegno hanno IMVHO i giorni contati.

P.S. Non ho capito perché vedo settato il reply anche su it.politica
dato che io ho postato solo qui.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
Aneck-Su-Namun
2011-07-21 20:58:28 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica.
Ero certo che in questo consesso ci fossero amanti di tal genere.
Non mi sento piu' solo :-))
--
Aneck-Su-Namun
gretel
2011-07-22 08:25:17 UTC
Permalink
Post by Aneck-Su-Namun
Post by Roberto Rosoni
Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica.
Ero certo che in questo consesso ci fossero amanti di tal genere.
Non mi sento piu' solo :-))
tre! (mettiamoci pure la lirica, che ho studiato per qualche anno!) ;)
BArrYZ
2011-07-22 00:16:44 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Una magnifica e famosa Libreria del Giallo, ha chiuso pochi mesi fa a
Milano. Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica. Tutti
piccoli negozi che vengono massacrati dal potere della GDO
Ma su questo (il problema dei danni della GDO, ora sempre di piu' anche
online, alle piccole attivita') non ci piove, Roberto.

Il problema e' che qui la soluzione e' ben peggio del male. Invece di
andare a rompere i coglioni alla GDO con delle misure intelligenti e/o,
meglio, dare degli incentivi tangibili alla piccola editoria e alle
piccole librerie, qui di fatto si danneggianno DIRETTAMENTE i
consumatori (praticamente gli si aumentano i prezzi per legge) e il
margine di chi vendeva con forti sconti prima, rimane tale e quale a
prima, non cambia nulla. E' una misura protezionistica inutile, non
serve a nessuno perche' non stimola il mercato anzi lo frena.

Fissare lo sconto "per legge", per qualsiasi bene, non solo per i libri
(ma qui a maggior tragione, perche e' da anni un settore in profonda
crisi, quindi necessita' semmai di stimoli, ovvero di
defiscalizzazione), e' quanto di piu' anticoncorrenziale e assurdo uno
Stato possa fare per migliorare l'efficienza del mercato e quindi, in
definitiva, un danno alla ricchezza prodotta.
--
BArrYZ
carlo cf
2011-07-22 06:54:12 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Post by Roberto Rosoni
Una magnifica e famosa Libreria del Giallo, ha chiuso pochi mesi fa a
Milano. Alcuni anni fa chiuse la mia pusher di CD di classica. Tutti
piccoli negozi che vengono massacrati dal potere della GDO
Ma su questo (il problema dei danni della GDO, ora sempre di piu' anche
online, alle piccole attivita') non ci piove, Roberto.
Il problema e' che qui la soluzione e' ben peggio del male. Invece di
andare a rompere i coglioni alla GDO con delle misure intelligenti e/o,
meglio, dare degli incentivi tangibili alla piccola editoria e alle
piccole librerie, qui di fatto si danneggianno DIRETTAMENTE i
consumatori (praticamente gli si aumentano i prezzi per legge) e il
margine di chi vendeva con forti sconti prima, rimane tale e quale a
prima, non cambia nulla.
Il margine aumenterà nei fatti. I dati di fonte francese che ho sul
riparto del prezzo del libro sono questi:
Autore min 8% - max 12%
Tipografia min 15% - max 19%
Editore min 11% - max 20%
Diffusione min 6% - max 10%
Distribuzione min 11% - max 14%
Libraio min 25% - max 38%

La grande distribuzione, inclusa quella on line, il suo margine di
sconto lo fa tutto risparmiando su diffusione (non serve il
rappresentante e la promozione) e sulla distribuzione, che è autonoma su
tutto il territorio nazionale: il loro margine destinato al dettagliante
se lo tengono tutto.

Questi dati indicano anche che il costo fino all'edizione è fra il 34 e
il 51% del prezzo finale. Prezzo finale che è e che rimarrà *stabilito
dall'editore*, senza nessuna limitazione di legge.

Cosa potrà impedire alla grande distribuzione di andare da un
piccolo-medio editore e dirgli "Caro Einaudi, il tuo libro XY prezzato a
20 € (minimo legale 15 €), non mi interessa. In compenso potrei
distribuirti a tappeto su tutto il territorio nazionale un'edizione
speciale GDO prezzata a 16 € (minimo legale 12 €)". Da notare che
l'editore non ci rimette niente, perché i suoi 7 - 10 euro di competenza
sua li avrà comunque.

Il risultato sarà che il piccolo libraio avrà in vendita XY a 20 € e
dovrà fare i salti mortali per scontarlo a 19, mentre la grande
distribuzione potrà tranquillamente venderlo a 12.

L'unico modo di salvare i piccoli punti di distribuzione è di limitare
l'installazione della grande distribuzione in centro città, perché è a
quella scala di grandezza che l'utilità e le problematiche dei piccoli
si possono apprezzare, non certo a livello nazionale, con regole che
varrebbero per Roma come per il paesino delle prealpi piemontesi.

Carlo
Porco Rosso
2011-07-22 07:03:14 UTC
Permalink
Post by carlo cf
L'unico modo di salvare i piccoli punti di distribuzione è di limitare
l'installazione della grande distribuzione in centro città, perché è a
quella scala di grandezza che l'utilità e le problematiche dei piccoli
si possono apprezzare, non certo a livello nazionale, con regole che
varrebbero per Roma come per il paesino delle prealpi piemontesi.
Carlo
quoto

Porco Rosso
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:35:37 UTC
Permalink
Post by carlo cf
L'unico modo di salvare i piccoli punti di distribuzione è di limitare
l'installazione della grande distribuzione in centro città, perché è a
quella scala di grandezza che l'utilità e le problematiche dei piccoli
si possono apprezzare, non certo a livello nazionale, con regole che
varrebbero per Roma come per il paesino delle prealpi piemontesi.
Sono d'accordo, il problema è che bisognerebbe usare provvedimenti di
carattere più generale e sistemico, invece di singoli provvedimenti per
singoli settori.

Perché i librai si e i macellai no? E via dicendo.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
doppio-massimo
2011-07-24 13:56:45 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
Sono d'accordo, il problema è che bisognerebbe usare provvedimenti di
carattere più generale e sistemico, invece di singoli provvedimenti per
singoli settori.
Perché i librai si e i macellai no? E via dicendo.
fondamentalmente perche' la famiglia berlusconi non e' attiva nel settore
food.
SydneyBlue120d
2011-07-24 16:03:28 UTC
Permalink
Post by doppio-massimo
fondamentalmente perche' la famiglia berlusconi non e' attiva nel settore
food.
Credo anch'io :(
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/xzacN
Elenco Film 2K - 4K: http://goo.gl/n7H4z
BArrYZ
2011-07-22 13:43:37 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Il margine aumenterà nei fatti. I dati di fonte francese che ho sul
Verissimo. Appunto, a maggior ragione la leggina protezionistica non
serve a nulla per i piccoli librai, e non stimola in nessun modo il
mercato, anzi di fatto e' come se contraesse l'offerta.
E' uno dei tanti metodi per creare recessione e posizioni di rendita, in
questo tipo di attivita' il Governo e' davvero maestro indiscusso,
bisogna riconoscerglielo.
Post by carlo cf
Cosa potrà impedire alla grande distribuzione di andare da un
piccolo-medio editore e dirgli "Caro Einaudi, il tuo libro XY prezzato a
20 € (minimo legale 15 €), non mi interessa. In compenso potrei
distribuirti a tappeto su tutto il territorio nazionale un'edizione
speciale GDO prezzata a 16 € (minimo legale 12 €)". Da notare che
l'editore non ci rimette niente, perché i suoi 7 - 10 euro di competenza
sua li avrà comunque.
A questo non avevo pensato (edizione ad hoc per la GDO), ed
effettivamente mi pare un sotterfugio possibile, anche se i margini si
riducono un po' visto che devi differenziare il prodotto un minimo e
questo ha inevitabile un costo.
Post by carlo cf
Il risultato sarà che il piccolo libraio avrà in vendita XY a 20 € e
dovrà fare i salti mortali per scontarlo a 19, mentre la grande
distribuzione potrà tranquillamente venderlo a 12.
Gia', e' uno scenario possibilissimo, ahime'. Ed e' possibilissimo anche
che i grandi e-commerce puntino al print ondemand di grandi volumi,
quindi con edizioni ad hoc (che non rientrerebbero nelle legge) vendute
con scontistiche ancora piu' competitive.
Post by carlo cf
L'unico modo di salvare i piccoli punti di distribuzione è di limitare
l'installazione della grande distribuzione in centro città, perché è a
quella scala di grandezza che l'utilità e le problematiche dei piccoli
si possono apprezzare, non certo a livello nazionale, con regole che
varrebbero per Roma come per il paesino delle prealpi piemontesi.
Oddio, su questo non ci ho riflettuto troppo, ma in generale mi pare una
soluzione un po' drastica, e questo per stimolare la concorrenza e la
crescita non va bene.
Io punterei piu' che altro ad una serie di incentivi soprattutto di
natura fiscale, legati al fatturato o al volume di vendita totale, con
un tetto insomma, e magari a scaglioni graduali, sotto al quale i ricavi
di certe attivita' siano fortemente defiscalizzati (e non solo per i
librai, ma per tutte le piccole attivita' di nicchia che si differenzino
concretamente dall'attivita' della GDO). Cosi' non serve legiferare su
dove mettere i centri commerciali, ma ci pensa da solo il mercato dove
possono nascere le piccole attivita' che coltivino prodotti di nicchia
*alternativi* alla GDO. Il segreto e' proprio nello stimolare mercati di
nicchia e la differenziazione (con, per esempio l'artigianato e/o la
personalizzazione dei servizi), e' li che si crea la ricchezza,
soprattutto in un paese occidentale che vive di servizi e di benefit
intellettuali.
--
BArrYZ
Butthole Spelunker
2011-07-22 17:51:15 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Cosa potrà impedire alla grande distribuzione di andare da un
piccolo-medio editore e dirgli "Caro Einaudi, il tuo libro XY
Il romanzo di Veronesi?
;-)


Saluti
BS
Butthole Spelunker
2011-07-22 17:27:46 UTC
Permalink
Post by Roberto Rosoni
Post by carlo cf
Post by SyndeyBlue120d
La proposta di legge è stata fatta dal PD e votata anche dai papiboys
Bella cazzata.
Mi spiace, non sono d'accordo.
Sono più o meno d'accordo su tutto quanto hai scritto, ma posso dire che
almeno il 90% delle persone che gestiscono (o gestivano) i negozietti
tradizionali merita di essere spazzata via dalla grande distribuzione e dal
commercio online?


Saluti
BS
Karl Merckx
2011-07-21 14:47:11 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/
Grazie PD, grazie papi!
fai prima a dire grazie Tremonti
BArrYZ
2011-07-21 15:38:28 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/
Grazie PD, grazie papi!
La misura e' a dir poco medievale, e sicuramente piu' che aiutare i
piccoli editori, disincentiva i consumatori, visto che abbassa il loro
potere di acquisto con una vera e propria misura protezionistica (anche
anacronistica).

Pero' non vedo cosa c'entri il PD: al Governo mica c'e' il PD.

Il DDL (disegno di legge) e' questo qui:

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00525947.pdf

Qui c'e' un gruppo di gente che l'ha proposta (con motivazioni che gia'
da sole sono state messe insieme in maniera ricola), poi ci sono state
la audizioni delle commissioni (miste, ma a maggioranza del Governo) che
ha deciso queste (assurde) misure protezionistiche.

E cmq credo che l'autorita' per la concorrenza dei mercati (anche in
relazione alla legislazione europea) non potra' far altro che bocciare
un simile aborto normativo che di fatto "vieta" la facolta' di applicare
degli sconti liberamente. E' un assurdo vero e proprio.
--
BArrYZ
MaxBass #I-D +GTT
2011-07-21 16:05:42 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
La misura e' a dir poco medievale, e sicuramente piu' che aiutare i
piccoli editori, disincentiva i consumatori, visto che abbassa il loro
potere di acquisto con una vera e propria misura protezionistica (anche
anacronistica).
Pero' non vedo cosa c'entri il PD: al Governo mica c'e' il PD.
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00525947.pdf
Qui c'e' un gruppo di gente che l'ha proposta (con motivazioni che gia'
da sole sono state messe insieme in maniera ricola), poi ci sono state
la audizioni delle commissioni (miste, ma a maggioranza del Governo) che
ha deciso queste (assurde) misure protezionistiche.
E cmq credo che l'autorita' per la concorrenza dei mercati (anche in
relazione alla legislazione europea) non potra' far altro che bocciare
un simile aborto normativo che di fatto "vieta" la facolta' di applicare
degli sconti liberamente. E' un assurdo vero e proprio.
E' veramente straordinario come ogni giorno si riesca a partorire una
diversa norma per bloccare la concorrenza e il mercato invece di
incentivarlo a favore di lobby grandi, piccole o inventate per
l'occasione.
E' davvero curioso che la crescita economica sia infima da decenni in
'sto Paese di merda. Chissà come mai ...
Vic Damone
2011-07-21 17:26:49 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-u...
Grazie PD, grazie papi!
La misura e' a dir poco medievale, e sicuramente piu' che aiutare i
piccoli editori, disincentiva i consumatori, visto che abbassa il loro
potere di acquisto con una vera e propria misura protezionistica (anche
anacronistica).
Pero' non vedo cosa c'entri il PD: al Governo mica c'e' il PD.
in parlamento c'è il PD. Questo è un disegno di legge ogni tanto può
succedere il miracolo che il parlamento faccia delle leggi. Tra le
infinite
colpe del puttaniere c'è anche quella di aver distrutto completamente
il funzionamento di questo stato. Se c'è gente che si stupisce
che il parlamento fa delle leggi siamo messi male.


Parlando del DDL, non si capisce il senso. In realtà si. è una
legge per proteggere i piccoli librai italiani. Ma che lobby possono
fare i librai italiani ? Ma quanti saranno 2000-3000, boh. Poi danno
veramente un contributo alla cultura?

Però ripensandoci, da un punto di vista formale, potrebbe avere anche
senso dato che esiste
un prezzo di copertina. In realtà dovrei prima capire perché
esiste un prezzo di copertina.
Post by BArrYZ
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00525947.pdf
Qui c'e' un gruppo di gente che l'ha proposta (con motivazioni che gia'
da sole sono state messe insieme in maniera ricola), poi ci sono state
la audizioni delle commissioni (miste, ma a maggioranza del Governo) che
ha deciso queste (assurde) misure protezionistiche.
E cmq credo che l'autorita' per la concorrenza dei mercati (anche in
relazione alla legislazione europea) non potra' far altro che bocciare
un simile aborto normativo che di fatto "vieta" la facolta' di applicare
degli sconti liberamente. E' un assurdo vero e proprio.
--
BArrYZ
doppio-massimo
2011-07-21 20:20:13 UTC
Permalink
Parlando del DDL, non si capisce il senso. In realtà si. è una legge per
proteggere i piccoli librai italiani. Ma che lobby possono fare i librai
italiani ? Ma quanti saranno 2000-3000, boh. Poi danno veramente un
contributo alla cultura?
se l'intento era quello, si otterra' invece l'effetto opposto. I
consumatori continueranno a comprare libri da amazon svizzera (tanto per
avere un distributore di libri in lingua italiana) e soprattutto
aumentera' il consumo di ebook.

Non e' facendo pagare piu' cari i prodotti che aiuti un mercato la cui
domanda e' in calo per fattori esterni.
Altro
2011-07-21 18:26:23 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/
Senti, la Mondadori è costata parecchio, cosa pretendi?
BArrYZ
2011-07-22 00:23:39 UTC
Permalink
Post by Altro
Post by SyndeyBlue120d
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/
Senti, la Mondadori è costata parecchio, cosa pretendi?
Esatto: pensandoci bene, chi e' che puo' trarre giovamento da una
riduzione per legge della scontistica?

Ma ovviamente chi detiene attualmente una posizione di dominanza del
mercato. Si crea una rendita (o una quasi rendita) proprio' dove c'e' un
settore di interesse personale. Il bello del conflitto di interessi mai
risolto.
--
BArrYZ
carlo cf
2011-07-22 06:55:57 UTC
Permalink
Post by BArrYZ
Esatto: pensandoci bene, chi e' che puo' trarre giovamento da una
riduzione per legge della scontistica?
Ma ovviamente chi detiene attualmente una posizione di dominanza del
mercato. Si crea una rendita (o una quasi rendita) proprio' dove c'e' un
settore di interesse personale. Il bello del conflitto di interessi mai
risolto.
Mondadori avrebbe un vantaggio competitivo rispetto ai suoi concorrenti,
che hanno meno strumenti di pressione sulla GDO, sia per il volume delle
vendite che per il fatto che ha una sua rete di librerie di proprietà o
in franchising.

Carlo
SyndeyBlue120d
2011-07-22 09:49:08 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Mondadori avrebbe un vantaggio competitivo rispetto ai suoi concorrenti,
che hanno meno strumenti di pressione sulla GDO, sia per il volume delle
vendite che per il fatto che ha una sua rete di librerie di proprietà o
in franchising.
In effetti non avevo considerato questo simpatico aspetto collaterale,
d'altronde neanche un euro è dovuto, l'ha detto la marina, quindi è
giusto che paghiamo noi per lui.
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/msZ2z
Elenco Film 2K/4K: http://goo.gl/n7H4z
snowdog
2011-07-22 09:59:12 UTC
Permalink
Post by carlo cf
Post by BArrYZ
Esatto: pensandoci bene, chi e' che puo' trarre giovamento da una
riduzione per legge della scontistica?
Ma ovviamente chi detiene attualmente una posizione di dominanza del
mercato. Si crea una rendita (o una quasi rendita) proprio' dove c'e'
un settore di interesse personale. Il bello del conflitto di interessi
mai risolto.
Mondadori avrebbe un vantaggio competitivo rispetto ai suoi concorrenti,
che hanno meno strumenti di pressione sulla GDO, sia per il volume delle
vendite che per il fatto che ha una sua rete di librerie di proprietà o
in franchising.
non dimentichiamoci di bol.it che e' di mondadori, e cosi' non dovra'
piu' isneguire amazon con gli sconti sui libri...
--
http://screanzatopo.wordpress.com
SydneyBlue120d
2011-07-30 08:32:42 UTC
Permalink
Post by SyndeyBlue120d
http://www.chicago-blog.it/2011/07/20/amazon-e-troppo-efficiente-ce-un-limite-a-tutto-anche-agli-sconti/
Aggiornamento:

http://guaraldi.bibienne.net/2011/07/27/le-dimissioni-di-guaraldi-dallaie/
--
XBOX/PSN Tag: SydneyBlue120d
Sony 4K: 4 volte la risoluzione IMAX al Nexus BS http://goo.gl/xzacN
Elenco Film 2K - 4K: http://goo.gl/n7H4z
Continua a leggere su narkive:
Loading...