Discussione:
Intervista di Ricci su Striscia a Affari tuoi.
(troppo vecchio per rispondere)
deelan
2004-09-23 13:22:06 UTC
Permalink
Antonio Dipollina per La Repubblica

Antonio Ricci, riparte la battaglia con Bonolis.
«Quella è persa, se parliamo degli ascolti. Su tutto il resto
stravinciamo, e stravinceremo ancora».

Spieghiamo.
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se c´è il quiz in tv,
guardano il quiz. Noi facciamo altro. Una tv critica. Che parla al
cervello della gente. Bonolis parla alla pancia».

Sì, ma non può essere tutto così semplice.
«Lo è, in fondo. Basterebbe opporgli un altro quiz, ma non lo fa più
nessuno. Nemmeno Mediaset su Italia 1. Il Gioco dei 9 è un varietà. E
allora cosa volete da noi? Noi facciamo campagne di interesse pubblico,
ma che possono non interessare il grosso pubblico. E´ ovvio che molti a
quel punto non mi guardano più, se dall´altra parte c´è uno che fa
squagliazzate che arrivano facili al pubblico».

Squagliazzate?
«I pacchi, il presentatore che si fa toccare il sedere, queste cose qui.
Noi proviamo a fare altro. Il giorno che mi deciderò a fare la battaglia
sugli ascolti, metterò su un programma con una gara di rutti, tipo Rutti
senza frontiere, magari nella fase finale ci saranno evoluzioni».

Fermo. Dicono tutti che è incattivito per aver perso il primato.
«Sono sempre più fiero, invece. So perché avvengono queste cose. Il
giorno in cui abbiamo fatto casino vero e tentato di dare il tapiro al
governatore Fazio ci siamo giocati tutti, poteri forti, poteri deboli, i
giornali. Gli unici che ci hanno sostenuto sono quelli de “La Padania”».

Ma la sintesi finale di quanto è successo l´anno scorso?
«Ci stavano le polemiche feroci, quelle erano legittime, avevamo
scoperto altarini, avevamo svergognato un servizio pubblico che dà
spazio a una sensitiva che sostiene di parlare con i morti. Ma poi è
partita una controffensiva senza senso, usando tutte le armi a
disposizione, i telegiornali Rai, tutti gli uomini e i mezzi. Quello mi
ha insospettito, e alla fine si è capita la ragione dell´accanimento».

Ossia?
«La Rai doveva vincere e farsi bella per far passare la legge Gasparri.
E adesso deve continuare su quella strada per arrivare alla
privatizzazione. Nessun mistero. Gasparri in persona lo avevamo
attaccato con Grillo in trasmissione, e lui al telefono ha scagliato
contro me e Grillo un anatema. Per fortuna siamo ancora vivi».

La cosa peggiore in assoluto?
«Avevamo degli accordi personali con Bonolis. Riguardavano gli orari in
onda, gli sforamenti e così via. Non li ha rispettati e a me non va di
tornarci sopra, anche per non fare la figura del fesso che si fida».

Ha sentito quello che si dice: o lei per questa edizione tira fuori una
specie di atomica e richiama l´attenzione, o è finita l´avventura.
«Striscia c´era prima dei pacchi e ci sarà anche dopo. E i pacchi
vengono a noia, prima o poi, ci vorrà un anno o due, non so. Striscia
no. Non dobbiamo stravolgere niente, abbiamo una strada segnata e
intensificheremo le battaglie per un pubblico che chiede questo».

Esempi.
«Parleremo di immigrazione, abbiamo mandato il Gabibbo in Africa e ci
saranno cosucce interessanti sugli sprechi negli aiuti umanitari,
andremo a caccia di truffe di ogni tipo. E poi la politica».

Berlusconi.
«Fornisce materiale in continuazione. Punteremo su di lui, ma anche sul
presidente del consiglio del futuro, ossia Montezemolo. Lo interpreta
Ballantini: chiede sempre di "fare squadra", parla e ogni tanto ha
cadute verbali agnelloidi, nel senso che la voce gli diventa quella
dell´Avvocato. E´ il futuro della politica, e noi siamo lì a rompere le
scatole prima di tutti».
(Il mitico Dario Ballantini-U.Pizzi)

Per lei è stato scomodato il modello Michael Moore.
«Mi va benissimo, il sistema è quello. L´unico rischio è che l´attacco
di quel genere finisca per rendere più simpatici gli attaccati. Ma è un
rischio che bisogna correre. Dopodiché resto convinto che a Berlusconi
fa più danni se stesso, nonché la presenza di Bondi di tutte le
battaglie degli avversari, ma non possiamo porci il problema. Siamo qui
per fare quello, è la nostra strada».

Eppure l´impressione è che dobbiate puntare su qualcosa di forte.
«Lo dicono anche per esorcizzarci, hanno paura. Con i mezzi che abbiamo
con i meccanismi che conosciamo, hanno paura che ci inventiamo qualcosa
del genere "muoia Sansone con tutti i filistei". Inventandoci azioni
spettacolari e cose folli».

Lo farete?
«Non è la nostra strada. Pagherebbe dal punto di vista spettacolare, ma
noi ci muoviamo con spirito si servizio. Stiamo con i deboli e comunque
con chi è umiliato. Prenda la Rai: è piena di gente per bene, che ci
informa sugli scandali e scandaletti, gente professionale umiliata dalla
Rai svenduta ai produttori esterni, con tramagli su cui si indagherà
davvero tra dieci anni. Quella è la nostra forza».

Intanto, soprattutto per i primi tempi, si parlerà solo degli ascolti.
«Ne parlerete voi, noi cercheremo di parlare d´altro».

E all´azienda?
«Anche. Abbiamo ripetuto per anni che stavamo sopra i nostri obiettivi,
e questo non rendeva un euro in più di pubblicità, ma danneggiavamo le
altre reti. L´anno scorso si è detto che Striscia aveva perduto la
caratteristica di forziere del gruppo: a fine anno hanno aperto i
cassetti e traboccavano di denaro. E allora?».

Ma se si dice perfino che Mediaset è disposta a svenarsi per riavere
Bonolis.
«Non è questione di svenarsi. In effetti appena avrà compiuto la sua
missione di là, potrà tornare. E magari a quel punto capiremo perché se
n´è andato, un mistero ancora tutto da risolvere».

Rai privatizzata, Bonolis torna?
«Qualcosa del genere. E io, col ritorno dell´Ulivo al potere, vado in Rai».

E´ uno scherzo, vero?
«Certo, è davvero difficile che l´Ulivo vinca...»

Dagospia 23 Settembre 2004
<http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_14333.html>
--
@prefix foaf: <http://xmlns.com/foaf/0.1/> .
<#me> a foaf:Person ; foaf:nick "deelan" ;
foaf:weblog <http://www.netspyke.com/> .
Connor McLoud
2004-09-23 13:44:17 UTC
Permalink
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se cŽè il quiz in tv,
guardano il quiz. Noi facciamo altro. Una tv critica. Che parla al
cervello della gente. Bonolis parla alla pancia».
[---]
Noi proviamo a fare altro. Il giorno che mi deciderò a fare la battaglia
sugli ascolti, metterò su un programma con una gara di rutti, tipo Rutti
senza frontiere, magari nella fase finale ci saranno evoluzioni».
A parte che fare un programma sui rutti per contrastare chi parla alla
pancia mi sembra una logica conseguenza, comunque sarebbe sempre meglio di
Buona Domenica
governatore Fazio ci siamo giocati tutti, poteri forti, poteri deboli, i
giornali. Gli unici che ci hanno sostenuto sono quelli de “La Padania”».
E' bello avere con sè gli intellettuali
«La Rai doveva vincere e farsi bella per far passare la legge Gasparri.
Ostia, non sapevo che Rete4 fosse diventata RAI
presidente del consiglio del futuro, ossia Montezemolo. Lo interpreta
Ballantini: chiede sempre di "fare squadra", parla e ogni tanto ha
cadute verbali agnelloidi, nel senso che la voce gli diventa quella
dellŽAvvocato. EŽ il futuro della politica, e noi siamo lì a rompere le
scatole prima di tutti».
Non c'è che dire, satira di primo livello. Montezemolo-Agnelli, come gli
sarà venuto in mente? Diavolo d'un Ricci!
Per lei è stato scomodato il modello Michael Moore.
«Mi va benissimo, il sistema è quello.
Se gli incassi del film di Moore andassero a Bush in effetti sarebbe così
Eppure lŽimpressione è che dobbiate puntare su qualcosa di forte.
«Lo dicono anche per esorcizzarci, hanno paura. Con i mezzi che abbiamo
con i meccanismi che conosciamo, hanno paura che ci inventiamo qualcosa
del genere "muoia Sansone con tutti i filistei". Inventandoci azioni
spettacolari e cose folli».
Tipo svelare il conflitto di interessi?
Lo farete?
«Non è la nostra strada.
Ahhhhh, mi sembrava
--
Saluti
--------------------------------
Connor McLoud
--------------------------------
abarossa
2004-09-23 16:24:08 UTC
Permalink
Post by deelan
Antonio Dipollina per La Repubblica
Antonio Ricci, riparte la battaglia con Bonolis.
«Quella è persa, se parliamo degli ascolti. Su tutto il resto
stravinciamo, e stravinceremo ancora».
Spieghiamo.
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se cŽè il quiz in tv,
guardano il quiz.
Come trasuda la piccineria di questo comico fallito, miracolato da chi
scrive e da una pletora di vagabondi inetti che si spacciano per giornalisti
di spettacolo...
--
abarossa
www.cappittomihai.com
Morirò senza diventare vecchio.
carlo cf
2004-09-23 17:14:36 UTC
Permalink
Post by abarossa
Post by deelan
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se c´è il quiz in tv,
guardano il quiz.
Come trasuda la piccineria di questo comico fallito
Beh, io ci vedo più arroganza che piccineria: come dire, 9 milioni di
lobotomizzati scorazzano per i palinsesti cercando quiz. Peccato che
quando SLN si è messa a fare quiz a sua volta con il gioco dei pacchi
i suddetti 9 milioni hanno continuato a guardare altro.

Se fosse vero che i quiz attirano non dico 9, ma anche solo 4 milioni
fissi di ascolto Rete4 e Italia1 ne farebbero uno a sera, visto che
dal punto di vista produttivo mi risulta una trasmissione a costo
irrisorio.

Carlo

PS: per non dire che fra Affari Tuoi e un quiz ci passa la stessa
differenza che c'è fra Topolino e l'Enciclopedia Britannica.
Marco
2004-09-23 19:11:25 UTC
Permalink
Post by deelan
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se c´è il quiz in tv,
guardano il quiz. Noi facciamo altro. Una tv critica. Che parla al
cervello della gente.
Veramente le veline parlano a qualcos'altro.
Post by deelan
Squagliazzate?
«I pacchi, il presentatore che si fa toccare il sedere, queste cose qui.
Noi proviamo a fare altro.
ROTFL! Certo, loro puntano sugli intellettuali... Greggio e Iacchetti, per
esempio
Post by deelan
Il giorno che mi deciderò a fare la battaglia
sugli ascolti
Ma quindi in tutti questi anni lui NON ha fatto battaglia sugli ascolti?
Greggio che ringrazia ogni sera devo essermelo sognato
Post by deelan
metterò su un programma con una gara di rutti, tipo
Rutti senza frontiere
Le idee geniali di un "maestro" della TV.
Post by deelan
Fermo. Dicono tutti che è incattivito per aver perso il primato. «Sono
sempre più fiero, invece.
Ma certo! Tutta la campagna denigratoria antibonolisiana dell'anno scorso
era dovuta alla "fierezza" di Ricci...
Post by deelan
Gli unici che ci hanno sostenuto sono quelli de “La Padania”».
Vantiamocene anche...
Post by deelan
Ha sentito quello che si dice: o lei per questa edizione tira fuori una
specie di atomica e richiama l´attenzione, o è finita l´avventura.
«Striscia c´era prima dei pacchi e ci sarà anche dopo. E i pacchi
vengono a noia
E' per questo che hanno tolto il simpatico giochino?
Post by deelan
Berlusconi.
«Fornisce materiale in continuazione.
Eh, infatti in questi anni abbiamo visto fior fior di scoop di "Striscia"
sul premier...
Post by deelan
Punteremo su di lui, ma anche sul presidente del consiglio del futuro,
ossia Montezemolo.
Ricci vede il futuro, e invece di rompere le balle al PresDelCons attuale
le rompe a quello "del futuro"... Un genio.
Post by deelan
Per lei è stato scomodato il modello Michael Moore.
ROTFL!!!!! Ma da chi?
Post by deelan
Eppure l´impressione è che dobbiate puntare su qualcosa di forte. «Lo
dicono anche per esorcizzarci, hanno paura. Con i mezzi che abbiamo con
i meccanismi che conosciamo, hanno paura che ci inventiamo qualcosa del
genere "muoia Sansone con tutti i filistei". Inventandoci azioni
spettacolari e cose folli».
Lo farete?
«Non è la nostra strada.
Proprio un altro Michael Moore, non c'è che dire.
Post by deelan
Pagherebbe dal punto di vista spettacolare,
ma noi ci muoviamo con spirito si servizio. Stiamo con i deboli e
comunque con chi è umiliato. Prenda la Rai: è piena di gente per bene,
che ci informa sugli scandali e scandaletti, gente professionale
umiliata dalla Rai svenduta ai produttori esterni, con tramagli su cui
si indagherà davvero tra dieci anni. Quella è la nostra forza».
Invece Mediaset (realizzata grazie alle truffe della premiata ditta
Berlusconi&Craxi) è candida come la neve.
Post by deelan
Intanto, soprattutto per i primi tempi, si parlerà solo degli ascolti.
«Ne parlerete voi, noi cercheremo di parlare d´altro».
Certo, lui non ne parla mai...
Post by deelan
Rai privatizzata, Bonolis torna?
«Qualcosa del genere. E io, col ritorno dell´Ulivo al potere, vado in Rai».
E chi gli fa pensare che lo lasceranno andare? Stia pure a casa sua.
Post by deelan
E´ uno scherzo, vero?
«Certo, è davvero difficile che l´Ulivo vinca...»
Ricci: ma va a cagare, va'.
--
Marco
Barone Cicala
2004-09-24 00:13:37 UTC
Permalink
"Marco" <***@hotmail.com> ha scritto nel messaggio
[CUT]

Gli sproloqui di Ricci mi lasciato assolutamente disgustato.
Dipinge un popolo italiano come gente caprona che preferisce farsi parlare
alla pancia (ma rotfl) che al cervello. Fosse anche vero, sicuramente lui
non e' la persona che possa permettersi di giudicarlo.
Quello che non riesce a capire invece e' che quello che ha fatto allontanare
la gente da striscia e' tutt'altro. E' l'aria da giudice ed esecutore senza
processo che si era creata, la tristezza degli inviati che ostentavano
sdegno forzato e fuori luogo, l'aria da giudicatore ingiudicabile,
l'IPOCRISIA imperante che li porta a rompere il cazzo alle balle della
D'Eusanio e invece non fanno niente riguardo gli EVIDENTI intrallazzi e
fandonie dei programmi della De Filippi (di cui ne prendono in giro solo gli
errori grammaticali....e da cui vanno ospiti in trasmissione...), la faccia
tosta con cui si scandalizzano di Bonolis che intervista finte medium quando
COSTANZO sono ANNI E ANNI che lo fa', dandogli anche moltissimo spazio (solo
le Iene hanno avuto le palle di denunciare la cosa).
Ricci fai schifo.
gianex
2004-09-24 07:37:43 UTC
Permalink
"Barone Cicala" ha scritto nel messaggio
(cut)
....la faccia tosta con cui si scandalizzano di Bonolis
che intervista finte medium quando
COSTANZO sono ANNI E ANNI che lo fa', dandogli anche moltissimo spazio
Sembra ieri che nel teatro Parioli troneggiava
la figura di quel notevole personaggio, tal Rosemary Altea;
per non parlare dei lottologi, del mago di Arcella
del mago Gabriel.... OTELMA......!!!
Giuseppe Dini
2004-09-26 00:35:05 UTC
Permalink
condivido tutto in pieno!
Post by Barone Cicala
Gli sproloqui di Ricci mi lasciato assolutamente disgustato.
Dipinge un popolo italiano come gente caprona che preferisce farsi parlare
alla pancia (ma rotfl) che al cervello. Fosse anche vero, sicuramente lui
non e' la persona che possa permettersi di giudicarlo.
Quello che non riesce a capire invece e' che quello che ha fatto allontanare
la gente da striscia e' tutt'altro. E' l'aria da giudice ed esecutore senza
processo che si era creata, la tristezza degli inviati che ostentavano
sdegno forzato e fuori luogo, l'aria da giudicatore ingiudicabile,
l'IPOCRISIA imperante che li porta a rompere il cazzo alle balle della
D'Eusanio e invece non fanno niente riguardo gli EVIDENTI intrallazzi e
fandonie dei programmi della De Filippi (di cui ne prendono in giro solo gli
errori grammaticali....e da cui vanno ospiti in trasmissione...), la faccia
tosta con cui si scandalizzano di Bonolis che intervista finte medium quando
COSTANZO sono ANNI E ANNI che lo fa', dandogli anche moltissimo spazio (solo
le Iene hanno avuto le palle di denunciare la cosa).
Ricci fai schifo.
Mr.Anderson
2004-09-29 10:44:12 UTC
Permalink
Post by Marco
Post by deelan
«In Italia ci sono nove milioni di persone che se c´è il quiz in tv,
guardano il quiz. Noi facciamo altro. Una tv critica. Che parla al
cervello della gente.
Veramente le veline parlano a qualcos'altro.
[...]
Post by Marco
Post by deelan
Gli unici che ci hanno sostenuto sono quelli de “La Padania”».
Vantiamocene anche...
[...]

LOL

umorismo alla Gialappa's...
;-p

Mr.Anderson


--
Don't take life too seriously.
You'll never get out of it alive.
(anonimous)

*Togli BLABLA dall'indirizzo email*

Starlight
2004-09-24 07:24:57 UTC
Permalink
"Bonolis parla alla pancia"
Detto da chi si vanta di aver inventato la cosidetta "risata di
pancia" al DriveIn, è tutto dire ...
--
Ciao
_Starlight_
Continua a leggere su narkive:
Loading...