Discussione:
E' finita: non c'è una via di uscita credibile
(troppo vecchio per rispondere)
My 0.02 $
2009-10-06 13:36:57 UTC
Permalink
Il premier pronto alla sfida
"Un decreto per lo scudo Alfano"
di LIANA MILELLA

ROMA - C'è allarme al Quirinale. Per l'escalation di toni e
d'espressioni buttate dal centrodestra, e da Berlusconi in persona, nel
parterre politico. Niente di nuovo, per carità, ma il ricorso alla
piazza, la minaccia delle urne, l'agitato spauracchio di un "disegno
eversivo" dietro la sentenza di Milano mettono il Colle in uno stato
d'allerta al massimo livello.

Di mezzo non c'è solo un'istituzione, quella giudiziaria, che rischia
ancora una volta d'essere travolta dalla furia del Cavaliere. E non
basta di certo, per lenire l'accusa di "golpe politico", la mossa del
Csm per tutelare il nome e il lavoro di Raimondo Mesiano, il giudice
civile di Milano che ha scritto la sentenza dei 750 milioni di euro.
Stavolta di mezzo, ragionano nelle stanze di Napolitano, c'è la saldezza
dell'equilibrio istituzionale.

Ovviamente la coincidenza, la sentenza sul lodo Mondadori che s'incrocia
con la decisione sul lodo Alfano, pur del tutto casuale, è destinata a
far esplodere il conflitto, qualora la Corte decidesse di bocciare lo
scudo come incostituzionale. I boatos dal palazzo giusto davanti al
Quirinale questo fanno intendere, e l'esito non può che aumentare le
preoccupazioni e i timori del Colle per la (scontata) reazione violenta
di Berlusconi.

Che ieri ha toccato con l'umore una delle giornate più oscure della sua
vita politica. Furioso è dir poco. Ma anche pronto a sfruttare fino in
fondo una sciagura, la sentenza sul risarcimento alla Cir, per evitarne
un'altra di gran lunga peggiore, la bocciatura dello scudo che ha
congelato i suoi processi, il temibile caso Mills (con l'avvocato
londinese già condannato per corruzione), i diritti tv, i senatori
comprati. "Mi auguro che dopo quella che ho definito un'enormità
giuridica adesso non me ne facciano un'altra dichiarando il lodo
incostituzionale.

Questa sì sarebbe la dimostrazione che si tenta di capovolgere il voto
popolare con un golpe giudiziario". E via a ripetere il suo teorema
preferito, il centrosinistra che rovescia il tavolo della poilitica
utilizzando l'arma giuridizia: "È dal '94 che mi perseguitano, il popolo
è con me ma loro sono contro di me, i giudici e i comunisti".

E poi, con i suoi, il ragionamento che tante volte ha fatto sul lodo:
"Ma che vogliono alla Consulta? L'abbiamo fatto esattamente come ce
l'hanno chiesto, abbiamo copiato la loro sentenza del 2004 sul lodo
Schifani. Ghedini e Alfano l'hanno seguita punto per punto. La nostra
legge è blindata, non possono che confermarla".

S'aspetta una decisione già stasera, il Cavaliere. Se l'aspetta
positiva, dopo i tanti messaggi che ha inviato ai giudici che
simpatizzano per lui con la famosa cena. O almeno, se proprio dovesse
andar male, se alla Corte dovesse prevalere di stretta misura il fronte
contrario, è certo che arriverà una sentenza additiva, che non azzera la
legge, ma ne esige almeno una riformulazione. E lui, con il suo giurista
di riferimento Niccolò Ghedini e il suo Guardasigilli Angelino Alfano,
ha già pronto un decreto per metterci una pezza.

È pronto anche a fare un annuncio in questa direzione, e per questo ha
convocato un consiglio dei ministri proprio per domani. Certo, non per
fare già il decreto per il quale comunque bisogna aspettare la sentenza,
ma per cominciare quantomeno a parlarne e lanciare un segnale chiaro di
reazione non equivoca.

Berlusconi teme soprattutto di finire come "un'anatra zoppa", in un cul
de sac che non gli consentirebbe neppure, come invece vuol fare, di
trattare sui 750 milioni da restituire a De Benedetti. E per questo,
rivedendo la sua strategia, ha smorzato i toni sulle elezioni
anticipate, viste come la prospettiva di chi ha già perso tutto e non ha
più nulla da rischiare. Quella sarà solo "l'extrema ratio" dice ai suoi,
e se proprio dovesse essere così, si andrà a votare il 22 marzo, con le
regionali. Ma poi la prospettiva dell'ultima prova di forza s'incrocia
con timore che al Colle gli sbarrino la strada sponsorizzando un governo
istituzionale. Per questo Berlusconi lancia un segnale contrario ben
netto e preciso.

Agli alleati che ammiccano e che potrebbero concorrere all'incarico,
Fini in testa of course, il Cavaliere sbarra la strada dicendo con
nettezza "governerò per altri cinque anni", perfino oltre la scadenza
naturale della legislatura. Lo sappia il Colle, ne sia informato Fini,
ne siano al corrente i Montezemolo di turno.

Ma il lodo Cir di ieri e il loro Alfano di oggi gli fanno molta paura.

© Riproduzione riservata(6 ottobre 2009)
doppio.massimo
2009-10-06 17:22:33 UTC
Permalink
Post by My 0.02 $
Ma il lodo Cir di ieri e il loro Alfano di oggi gli fanno molta paura.
Invece, secondo me, la sparata di ciaff-ciaff e' un autogoal clamoroso.
"L'applicazione della legge non e' uguale per tutti" ???

Quale miglior modo per spingere i giudici incerti a bocciare la cosa come
una mostruosita' ?
--
sono superman, chi e' superman ? a me mi fa 'na pippa superman
GiuseppeDini
2009-10-06 18:53:19 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
Invece, secondo me, la sparata di ciaff-ciaff e' un autogoal clamoroso.
"L'applicazione della legge non e' uguale per tutti" ???
Quale miglior modo per spingere i giudici incerti a bocciare la cosa come
una mostruosita' ?
Secondo me i giudici hanno già deciso.
La legge è già una mostruosità, se voteranno a favore è solo perché la
cena era buona oppure perché sono intimiditi.
Quindi Lerch può dire qualunque bestialità, non cambia una virgola.
--
Giuseppe
Tommaso Russo, Trieste
2009-10-06 19:04:19 UTC
Permalink
Post by doppio.massimo
la sparata di ciaff-ciaff e' un autogoal clamoroso.
"L'applicazione della legge non e' uguale per tutti" ???
Quale miglior modo per spingere i giudici incerti a bocciare la cosa come
una mostruosita' ?
Ho pensato la stessa cosa.

Se c'e' uno capace di convincere degli indecisi a votargli contro e'
proprio il mavala' ciaf ciaf.

Tutto sommato non sono pessimista. Si sapeva a priori che dei Giudici
della Corte 7 sono indipendenti ed orientati a difendere la
costituzione; 5 sono berlusconiani ma forse non tutti molto convinti che
il presdescons durera'; 3 sono non schierati, ma di loro almeno 2 hanno
partecipato a cene "spiritose" a casa del privato corruttore, e se sono
stati oggetto dello stesso trattamento delle povere ragazze immagine
(visione di video stile Istituto Luce celebrativi dell'autorita') hanno
avuto la stessa reazione della gattina corteggiata dalla puzzola.

Non credo che stasera qualcuno di loro sara' a cena da lui.
--
TRu-TS
Alcune scorie non si possono processare: lo dice il lodo Alfano.
doppio.massimo
2009-10-06 19:32:11 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Se c'e' uno capace di convincere degli indecisi a votargli contro e'
proprio il mavala' ciaf ciaf.
gia', e ricordando quelle deleterie e non necessarie uscite sull'
"utilizzatore finale", sono sempre piu' convinto che anche lui faccia
parte della quinta colonna.
Post by Tommaso Russo, Trieste
Tutto sommato non sono pessimista. Si sapeva a priori che dei Giudici
Il fatto che la procura di Milano non sia stata ammessa puo' anche essere
positivo. Sapevano gia' in anticipo quali argomentazioni avrebbero
portato, visto che anche uno studente di diritto costituzionale vede da
lontano quali articoli sono violati nella lettera e nello spirito.

Invece i 3 avvocati del tappo, se tutti hanno fatto discorsi di questo
tipo...
--
sono superman, chi e' superman ? a me mi fa 'na pippa superman
carlo cf
2009-10-06 19:46:01 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Non credo che stasera qualcuno di loro sara' a cena da lui.
A parte che secondo me si mangia abbastanza male casa di Silvio: non è
quello il suo core-business.

Carlo
GiuseppeDini
2009-10-06 19:53:21 UTC
Permalink
Post by Tommaso Russo, Trieste
Non credo che stasera qualcuno di loro sara' a cena da lui.
A parte che secondo me si mangia abbastanza male casa di Silvio: non è quello
il suo core-business.
Però si tromba bene e girano parecchie ragazze con cui esercitare il
piacere della conquista.
Ci ci dice cosa abbiano fatto a casa del nano?
--
Giuseppe
Continua a leggere su narkive:
Loading...